Processo rimborsi gonfiati: sentito il teste Romano

Barcellona- Il maresciallo della Guardia di Finanza Giuseppe Romano, principale teste dell’accusa, ha ammesso oggi nel processo sui presunti rimborsi gonfiati al Comune di Lipari che la firma apposta su centinaia di tabelle  di liquidazione delle missioni degli amministratori è da attribuire al dirigente Giovanni Famularo e non al dott. Francesco Subba. Ciò è emerso nel corso dell’ istruttoria dibattimentale dove il confronto tra accusa e difesa è abbastanza serrato. Il processo è stato aggiornato al 2 novembre per concludere l’esame dei testi del Pubblico Ministero, che sono in totale 18,  tra finanzieri,  ristoratori  e gestori di hotel .