Porti: Art.1 chiede di conoscere la realtà dei fatti

Comunicato Art.1 

art.1Colline, strade, gallerie che franano, condotte idriche che si spezzano, collegamenti precari all’interno dell’isola e con la terra ferma, sono alcuni esempi evidenti della superficialità politica con la quale questa amministrazione ha trattato il tema del dissesto idrogeologico e della sicurezza.

Uno degli argomenti che ci ha convinto ad appoggiare in campagna elettorale l’attuale Sindaco Giorgianni era la immediata definizione della questione Porti.

A distanza di quasi quattro anni purtroppo registriamo, tra gli altri, anche questo ulteriore insuccesso determinato esclusivamente dalla incapacità politica di una amministrazione che non ha nelle sue corde lo spessore politico per risolvere un problema che da anni mette in ginocchio l’economia di una intera comunità.

Non è possibile programmare eventi, manifestazioni, convegni, incontri, dibattiti, vacanze in bassa stagione perché tutto è affidato alla clemenza della natura che ha già nei fatti, anch’essa, sfiduciato l’attuale sindaco.

Senza ulteriori indugi chiediamo con forza a questa amministrazione ed al Presidente della Lipari Porto, a nome degli eoliani, di conoscere la realtà dei fatti sulla questione porti e la effettiva tempistica nella definizione della stessa con l’avvertimento che ulteriori perdite di tempo non potranno mai compensare i piccoli interventi che l’attuale amministrazione sosterrà di avere definito entro la fine del primo mandato.

La favola del grande porto da iniziare e completare durante il secondo mandato facciamola raccontare solo a Pinocchio.

Art.1