Pellegrino…che suscettibile !

Riceviamo dal consigliere Fulvio Pellegrino e pubblichiamo:

Tra il “clamoroso” e tra la “curiosità”, è stata fatta rilevare la mia assenza nella seduta di consiglio comunale del 21 febbraio scorso.
Nessuno però è stato così “curioso” ad evidenziare la “clamorosa” mancata risposta alla mia interrogazione e la “clamorosa” mancata risposta al mio sollecito relativo alla citata interrogazione nella quale chiedevo i documenti che sicuramente avrebbero messo me nelle condizioni di poter svolgere regolarmente il mio ruolo politico.
La mia assenza è responsabile in quanto privo di documentazione avrei dovuto necessariamente dare un voto contrario.

E’ strano come i leoni di tastiera non evidenziano le palesi difficoltà di questa amministrazione forse sono essi telecomandati?

Lei sig. Peppe Paino curiosamente non scrive mai delle continue inefficienze dei trasporti marittimi come faceva qualche anno fa, se non comunicare eventuali sospensioni di corse.
Questo è “curioso” anzi “clamoroso”.

La ringrazio dell’attenzione nel rispetto del diritto di replica.

Wow…che furore. Consigliere Pellegrino, stia sereno e anche chi la fomenta… a proposito di telecomandi. Per me la sua assenza è stata “curiosa” ( per usare un eufemismo) proprio perchè ho sottolineato la mancata risposta, da mesi, alla sua interrogazione e il suo sollecito per ottenere notizie dall’Amministrazione, giunto ” curiosamente” alla vigilia dello stesso Consiglio. Ma questo non lo scrive. Ho, semplicemente, inteso valorizzare la sua azione, anche se non comprendo la relazione tra il suo parere contrario sulla gestione del servizio idrico e l’ordine del giorno che prevedeva l’adesione all’Ati provinciale.

Per il resto, a parte le evidenti difficoltà dell’Amministrazione che specie sul quotidiano sono sotto gli occhi di tutti ( ma voi consiglieri di maggioranza, ovviamente, non ne sapete nulla)  la ringrazio perchè mi dà un’occasione per chiarire la mia posizione sui trasporti marittimi.

Veda, consigliere, sin dal 2003, collaboro con le società che si occupano di trasporto marittimo; dal 2013 al 2015 ho lavorato stagionalmente per una di esse e dal 2016 opero per la biglietteria delle navi. Alla luce di questo, comprenderà, appartenendo chi le scrive ad un ordine professionale, che sarebbe deontologicamente scorretto trattare notizie di cronaca che riguardano la società per la quale lavoro. Anche se le notizie di una certa importanza hanno avuto sempre spazio ( consulti l’archivio google).

Pertanto, non dovendo dare conto a nessuno del mio operato per questo giornale, tanto meno a lei, e lasciando queste notizie ad altri colleghi nell’isola, mi occupo di fornire utili informazioni sui servizi resi giornalmente dalle compagnie avvisando per tempo chi ha reale necessità di partire. L’utenza interessata a lasciare l’isola apprezza. Chi deve , talvolta, strumentalizzare i disservizi, per altre finalità, no.

Ma questo fa parte del gioco che, a seconda delle stagioni, io e lei consigliere Pellegrino, seppur con ruoli diversi, conosciamo benissimo. ( P.P) 

 

Consiglio comunale, acqua: via libera al passaggio di consegne, Pellegrino assente