Ospedale, Biviano a La Paglia : “su accorpamento intenzioni erano chiare”

Il presidente del Consiglio comunale Giacomo Biviano

“Le dichiarazioni del Direttore generale la Paglia potrebbero generare in chi le legge dubbi amletici degni della più  grande opera Shakespeariana. Per fortuna gli atti sono atti e le parole sono parole. Il Direttore Generale, infatti, afferma che nessun accorpamento di reparti è stato posto in essere all’Ospedale di Lipari e pertanto non comprende le dichiarazioni succedutesi in questi giorni da parte del Sindaco, dell’Assessore De Luca e del Presidente del Consiglio Biviano.

Lo stesso, però, non ritiene di spiegare il perché allora della direttiva inviata dal Direttore degli ospedali riuniti di Milazzo, Barcellona P.G. e Lipari, dott. Cardia, che invitava con effetto immediato il dott. Compagno, Responsabile f.f. del Presidio ospedaliero di Lipari, ad accorpare i reparti con conseguente diminuzione dei posti letto.

Qualcuno potrebbe pensare che la mano destra non sa cosa fa quella sinistra.

Ma così non è visto che il Dott. La Paglia, evidentemente consapevole di quello che stava accadendo e della nota del Dott. Cardia, in un comunicato del 22 dicembre scorso scriveva: “ ….. ecco  un nuovo polverone sull’Ospedale di Lipari, dove la carenza di personale ha determinato da parte della direzione medica di presidio e di quella di Milazzo alcune temporanee misure riorganizzative di concerto con la Direzione strategica”.

Le intenzioni, pertanto, erano chiare e precise. E come aver sventato una rapina a mano armata e sentire dire subito dopo al rapinatore “comunque, non manca nulla”.

Il dott. La Paglia ha probabilmente, invece, omesso di dire che solo grazie al Dott. Compagno, che non ha dato seguito alla predetta direttiva, assumendosi nei fatti tutta la responsabilità,  i reparti fino ad oggi non sono stati accorpati. Forse anche qualche dichiarazione e intervento così “incomprensibile” al Direttore Generale ha giovato alla causa e ha fatto ravvedere chi di competenza. Chissà……?

Detto ciò, ricordo un vecchio ma sempre attuale detto eoliano: “ A Lipari u chiù fissa pigghi’acedda chi mani”. Buon Anno a tutti”.

DOTT. GIACOMO BIVIANO