Orto, “Gullo contraddittorio : 1,5 mln disponibile, cosa è stato fatto per sbloccarlo con il decreto regionale ? Avrebbe anche potuto utilizzare i 60 mila euro della festa a cominciare da Stromboli”

Il rappresentante dell’opposizione in una nota evidenzia come sia stata fatta una variazione di bilancio e il Tuel le prevede per le urgenze

(Comunicato) In riferimento al dibattito emerso a seguito dell’utilizzo dei 60.000 euro lasciati dalla precedente Amministrazione per i festeggiamenti in onore del Santo Patrono e sulle giustificazioni adottate da questa Amministrazione per l’utilizzo degli stessi, come se quasi fosse stata obbligata al loro utilizzo perchè non vi era altro modo di utilizzarli, mi sento in dovere di intervenire per amor di verità e contro quest’atteggiamento ipocrita tipico di chi predica in un modo e si comporta in un altro addossando sempre responsabilità agli altri.

Nonostante il Sindaco Gullo riconosca che potrà disporre di € 1.500.000,00 per finalità ambientali (una cifra mai avuta prima), grazie al finanziamento regionale che di fatto libererà gli introiti del Contributo di Sbarco apposti momentaneamente per il pagamento del servizio trasferimento rifiuti a mezzo nave dedicata si ravvisano nelle sue parole delle contraddizioni, o inesattezze, rispetto alle possibilità previste dal Testo Unico degli Enti Locali (TUEL) in materia di variazioni di bilancio.

Vero è che le stesse devono essere deliberate da parte del Consiglio Comunale entro determinati termini, ma è altrettanto vero che il TUEL con l’art. 175 commi 4 e 5 ha previsto la possibilità che la Giunta Comunale possa adottare delle variazioni di bilancio in via d’urgenza opportunamente motivata, salvo ratifica, a pena di decadenza, da parte dell’organo consiliare entro i sessanta giorni seguenti e comunque entro il 31 dicembre dell’anno in corso se a tale data non sia scaduto il predetto termine.

E siccome in questo periodo di sicuro non sono mancate né le urgenze e né le emergenze (vedi i recenti avvenimenti di Stromboli) l’Amministrazione comunale avrebbe potuto benissimo deliberare una variazione di bilancio per l’anno 2022 in via d’urgenza, introitando i famosi 1.500.000,00, qualora fosse stato già emesso il decreto regionale (caso contrario bisognerebbe domandarsi il perchè non sia stato fatto e cosa l’amministrazione ha fatto a riguardo), e procedere così ad effettuare gli interventi urgenti e necessari. L’Amministrazione avrebbe potuto anche variare e utilizzare i tanto bistrattati € 60.000, lasciati dalla precedente Amministrazione, dedicati alle manifestazioni culturali e alla festa del patrono che invece ha ritenuto, a mio avviso giustamente, di utilizzare per il pagamento di Alberto Urso, dei fuochi pirotecnici e delle luminarie con tanto di ringraziamenti finali.


A dimostrazione di quanto sostengo, anche relativamente a certi atteggiamenti ipocriti, ricordo che proprio la nuova Amministrazione Gullo il 5 agosto scorso aveva già proceduto a deliberare in Giunta una precedente variazione di bilancio in via d’urgenza proprio ai sensi dell’art. 175, c.4 del TUEL in combinazione dell’art. 5 della L.13/2021 al fine di appostare nella parte delle entrate del Bilancio 2021-2023, esercizio 2022, i trasferimenti per le elezioni nazionali e regionali 2022 consistenti in € 100.000,00.


Risulta, pertanto, contraddittorio, avendo già effettuato una precedente variazione di bilancio in giunta, sostenere ora che “non si aveva al facoltà di variare il bilancio 2021-2023, anche perchè, ripeto, non mi pare che in questo periodo non ci siano state emergenze e urgenze di varia natura, in primis a Stromboli, tali da non giustificarne e motivarne l’utilizzo. Addirittura proprio per Stromboli si poteva pensare a dei primi interventi in via d’urgenza per la messa in sicurezza del territorio.


Alla luce di quanto sopra non mi pare che la scelta della precedente amministrazione di destinare € 60.000 per le manifestazioni culturali e per la festa del santo patrono, per altro utilizzati e ipocritamente contestati, a fronte del possibile introito di € 1.500.000,00 per finalità ambientali sia da considerare “a dir poco apprezzabile”.

Il Consigliere Comunale
Avv. Gaetano Orto