Non prendetevi a calci tra eoliani, c’è chi gode

calcio-sporco_internaApprendiamo solo oggi ( per l’invio ad un indirizzo mail non più attivo) della replica di Carlo Lanza della squadra dello Stromboli Scirocco al comunicato con il quale la dirigenza della Eoliana calcio ha espresso soddisfazione per la mano pesante del giudice sportivo criticando anche il comportamento dell’attuale presidente della Circoscrizione.

Ritenendo ormai superata la questione e conoscendo ( non da oggi) la correttezza di Carlo Lanza, senza per questo voler addebitare colpe a chicchessia invitiamo, piuttosto, chi si adopera per lo sport e per il calcio a Lipari e nelle Eolie a prodigarsi affinchè si torni a respirare, quanto meno tra isolani, un’aria di sana competizione e sportività. In passato ci siamo più volte occupati dei problemi che hanno costretto, purtroppo, il calcio eoliano a naufragare. Tra questi anche quello degli arbitraggi scorretti ( per usare un eufemismo) che, specie nelle categorie minori , dove non ci sono riflettori e telecamere esasperano gli animi di chi in terza categoria dovrebbe giocare per divertirsi e non per spaccarsi le gambe.

Se volete che il calcio a Lipari continui impegnatevi, tutti, a promuovere i valori dello sport. Altrimenti, l’Amministrazione comunale,  che concede di domenica in domenica il suo “teatro” di via Falcone e Borsellino, faccia calare il sipario su un triste spettacolo che educa soltanto alla miseria. ( P.P.)