Manni: ingresso al tunnel col “giallo lampeggiante”

Riceviamo da Marco Manni e pubblichiamo:

foto Isabella Libro
foto Isabella Libro

Riguardo allo Sport del “salto del Semaforo” vorrei aggiungere una breve considerazione che non e’ in disaccordo con quanto lamentato dal dott. Candia e dall’ ing. Cortese prima. Ritengo che l’inosservanza dei tempi del semaforo sia dettata dalla consapevolezza che in quel tratto vi sia spazio sufficiente x 2 veicoli che procedono regolarmente in senso opposto. Potremmo citare luoghi dove la carreggiata e’ altrettanto se non ancor puu’ stretta ma non per questo e’ predisposto un semaforo. Ad esempio nelle contrade di Diana, Mendolita, Sparanello-spiagge bianche e potremmo citarne altre. Allora essendo convinto di interpretare anche il pensiero degli automobilisti stufi, credo che i tempi siano maturi per un cambio di colore: dal rosso fisso al giallo lampeggiante.

Grazie per l’ospitalita’.