Lo scirocco porta mare molto mosso e caldo ma da giovedì torna il freddo

caldo-colonnina-mercurio-300x206(strettoweb.com) Come previsto nei giorni scorsi, stamattina il Sud Italia e in modo particolare la Sicilia si sono risvegliati con un clima molto caldo a causa dell’ondata di calore proveniente dal nord Africa che precede l’arrivo del ciclone “Gaby”, la tempesta che durante questa Settimana Santa colpirà duramente il Centro/Sud del nostro Paese. Stamattina, infatti, fa molto caldo in gran parte del Centro/Sud e soprattutto nella fascia tirrenica e occidentale della Sicilia, dove soffia impetuoso il vento di scirocco che ha già toccato gli 81km/h a Palermo e i 74km/h a Trapani. Raffiche intense che però aumenteranno ancora nelle prossime ore, durante la giornata odierna.

Alle ore 10:30 del mattino le temperature s0no già lievitate fino a +28°C a Palermo e Falcone, +27°C a Capaci, +26°C a Barcellona Pozzo di Gotto e Cefalù,+25°C a Capo d’Orlando, Lipari, Saponara, Pace del Mela, Altofonte e Carini, +24°C a Misilmeri e Castelbuono, +23°C a Termini Imerese e Brolo,+22°C a Siracusa, Bagheria e Sambuca di Sicilia. Clima mite anche nelle altre località dell’isola con+21°C a Messina, Vittoria e Marsala, +20°C a Catania e Agrigento. Nell’area etnea abbiamo +22°Ca Bronte, +21°C a Paternò e +20°C a Randazzo.

Insomma, “esplode” la primavera. Fa molto caldo e continuerà a fare ancora più caldo nelle prossime ore, con scirocco in intensificazione. Non è da escludere che già oggi, nelle ore centrali della giornata, alcune località tra Palermo e Messina possano raggiungere i primi +30°C della stagione. Il vento di scirocco in serata diventerà impetuoso nello Stretto di Messina con raffiche di oltre 100km/h nel settore tirrenico del messinese.

Lo scirocco persisterà anche domani, martedì 22 marzo, ma sarà meno intenso. Dopotutto alimenterà l’effetto favonio ma con temperature ben più elevate. La colonnina di mercurio, se non ci riuscirà oggi a toccare i primi +30°C dell’anno, certamente ci riuscirà domani. E poi tra mercoledì e giovedì saranno guai con un crollo termico di oltre 20°C, il ritorno del freddo invernale con violenti temporali.