Lipari solidale per Moria

Raccolta beni di prima necessità: Lipari, Villa Santa Lucia (di fronte alle scuole medie) domenica 11 Ottobre

Un incendio divampato un mese fa ha completamente distrutto il campo profughi di Moria (Grecia).A Moria, nell’isola di Lesbo, vivevano 12.600 richiedenti asilo (principalmente in fuga dalla guerra in Siria e dall’Iraq), oltre quattro volte il numero di persone che il campo potrebbe ospitare.

Gli sfollati sono stati trasferiti in un nuovo campo, ma – denunciano i richiedenti asilo – la situazione è anche peggiore di prima: non ci sono bagni o servizi igienici puliti, le file per il cibo sono infinite e le scorte scarse. In tutto questo, l’inverno è alle porte.

I profughi di Lesbo stanno attraversando un periodo ancora più difficile del solito, anche se non avremmo potuto immaginare che una situazione già drammatica sarebbe cosi precipitosamente peggiorata: hanno bisogno di ogni aiuto.

Per questa ragione, come Magazzino di Mutuo Soccorso, in collaborazione con l’associazionbe I.Dee, abbiamo sentito il bisogno di lanciare una raccolta fondi e di beni di prima necessità.

Svuotare i nostri armadi è per noi spesso una liberazione, per lei, per loro, ogni giaccone, coperta, paio di scarpe è una ricchezza. La cultura del dono è parte integrante di un’economia circolare ed ha come cardine l’umanità, che oggi, ai confini della nostra Unione Europea, è messa duramente alla prova.

Troviamoci per raccogliere materiale e, per chi vuole, anche un’offerta libera.

Il grosso dei beni raccolti verranno indirizzati Nawal Souf, un’attivista italiana di origini marocchine che è sul posto da tempo e sta dando tutta se stessa per aiutarli.
Una parte dei beni verrà consegnata direttamente in camper dalle nostre Elena Caronia e Cristina Roccella!

Qui l’evento facebook, per maggiori info: https://www.facebook.com/events/321182875841964