Lipari, preghiera per i profughi della Sea Watch

Michele Giacomantonio ci invia la preghiera dei fedeli della Domenica del Corpus Domini ” perchè mi sembra di un certo interesse e di attualità in alcune sue parti”. 

Michele Giacomantonio
Michele Giacomantonio

Celebrante . La Chiesa apostolica e lo stesso Gesù dovevano attribuire una grande importanza a questa parabola della moltiplicazione  dei pani e dei pesci visto che è l’unica  ricordata da tutti e quattro gli evangelisti. E’ evidente che il messaggio forte che si vuole ad essa attribuire è la forza miracolosa della condivisione dei beni che riesce a sconfiggere la fame e la povertà e crea l’abbondanza. Una profezia di speranza che illumina  questa giornata dedicata all’Eucarestia. Innalziamo la nostra preghiera unanime, perché riusciamo a fare tesoro di questo grande mistero per la pace e l’unità del genere umano. Fedeli. Per il mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue, salvaci, Signore.

Lettore. Per la nostra Chiesa perché riesca a comunicare ai fedeli il senso profondo di questi momenti liturgici andando al di là della devozione e cogliendo il grande insegnamento del Regno di Dio che si fa storia. Preghiamo. F. Per il mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue, salvaci, Signore.

Per i nostri governanti perché comprendano che ciò che da forza ad un popolo è la capacità di sapere costruire condivisione e solidarietà fra gruppi sociali ed etnie diverse e non i sovranismi e gli egoismi. Preghiamo. F. Per il mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue, salvaci, Signore.

Per quanti si gloriano del nome cristiano, perché trovino nell’Eucarestia la spinta a ricercare la piena comunione di fede e di amore compiendo azioni dimostrative di solidarietà come il parroco di Lampedusa che con un gruppo di volontari ha deciso di dormire sul sagrato della parrocchia fino a quando i profughi salvato dalla Sea Watch saranno costretti a vivere sulla tolda della nave perché i nostri governanti non permettono che la nave attracchi a Lampedusa, preghiamo. F. Per il mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue, salvaci, Signore.

Per noi qui presenti, partecipanti a questa assemblea eucaristica, perché spezzando il pane di vita eterna impariamo a condividere anche il pane terreno e a soccorrere i fratelli che sono nell’indigenza e nel dolore, preghiamo. F. Per il mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue, salvaci, Signore.

Celebrante. Signore Gesù ,che nel sacramento del tuo Corpo e del tuo Sangue hai posto la sorgente dello Spirito che dà la vita, fa’ che la tua Chiesa, spezzando il pane in tua memoria, diventi il germe dell’umanità rinnovata e segno, già in questo mondo, del Tuo Regno, a lode di Dio Padre. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.