L’avv. Intilisano: fatture Eas 2008 in prescrizione, inviate copia al Codacons

l'avv. Paolo Intilisano
l’avv. Paolo Intilisano

Lipari- ” Se non sono mai arrivate nel corso degli ultimi cinque anni richieste di pagamento del saldo relativo all’anno 2008, il credito dell’EAS si è prescritto il 31 dicembre 2013″. Lo ha puntualizzato l’avv. Paolo Intilisano del Codacons al quale ci siamo rivolti in ordine all’invio da parte dell’Ente Acquedotti Siciliani , società in liquidazione, delle fatture di conguaglio relativo al consumo idrico del 2008.

” I canoni relativi al contratto di somministrazione di acqua sono, infatti- ha spiegato il legale-  soggetti alla prescrizione quinquennale.(cfr Tribunale di Pescara 5 marzo 1999, Tribunale di Tivoli 11 luglio 2007 e Tribunale Superiore delle Acque 23 settembre 1989; Core di Cassazione 12 febbraio 2008).

” Mi sembra inoltre di  ricordare- ha aggiunto Intilisano- che il servizio dal 2009 è passato al Comune e che parecchi utenti avevano pagato all’EAS l’acconto relativo all’anno 2009. Il Comune, però, non riconobbe questi pagamenti in acconto e gli utenti dovettero ripagare la somma al Comune. L’EAS, inoltre, non rispose alle istanze di rimborso presentate. Sarebbe quindi da verificare se non vi sono anche dei crediti da portare in compensazione”. L’avv. Intilisano ha, quindi, invitato gli ex utenti Eas ai quali sono giunte queste richieste di pagamento a non pagarle e ad inviarne copia all’indirizzo mail Intilisano@yahoo.it per la presentazione di una lettera di contestazione da parte del Codacons.