Indagine Gdf sui buoni spesa anche nei comuni eoliani

” Attenzione alla richieste dei buoni spesa”. I sindaci eoliani lo avevano annunciato, ripetuto e raccomandato più volte, nelle loro dirette, durante il lockdown e si sta verificando anche alle Eolie ( basta controllare su google quante inchieste sono state avviate in tutta italia) quello che è, semplicemente, un atto dovuto. La Guardia di Finanza indaga, infatti, sui buoni spesa concessi dai comuni dell’arcipelago per verificare se i richiedenti ne avessero diritto. Ricordiamo che i blocchetti da cento euro sono stati consegnati attraverso le autocertificazioni.

Chi ha dichiarato il falso , in violazione all’art. 316 Ter del Codice penale oltre alla denuncia rischia una sanzione tra 5.164 e 25.822 euro. Prevista una sanzione anche per l’istigazione a delinquere ai sensi dell’art. 414.

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01