Incarichi Pelaggi, Legambiente chiede verifica compatibilità

Comunicato

Mimmo Fontana di Legambiente Sicilia
Mimmo Fontana di Legambiente Sicilia

Arresto Pelaggi. Legambiente Sicilia chiede al Ministro Orlando di verificare compatibilità del funzionario al vertice della Commissione di Riserva delle Isole Egadi e come Commissario all’emergenza idrica alle Eolie. Dopo l’arresto di Luigi Pelaggi, già capo della segreteria tecnica dell’ex Ministro Prestigiacomo, a seguito dell’inchiesta sulla bonifica dell’ex area Sisas di Pioltello per una presunta tangente di 700mila euro, Legambiente chiede al Ministro Orlando di valutare la compatibilità del funzionario con altri incarichi ministeriali. In particolare l’associazione fa riferimento alle funzioni che Pelaggi svolge in Sicilia dove presiede la Commissione di Riserva dell’area marina protetta delle Isole Egadi e ricopre il ruolo di commissario delegato per l’emergenza idrica nelle Isole Eolie. “Chiediamo al Ministro Orlando – ha dichiarato Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente Sicilia – di verificare, alla luce della nuova indagine che lo vede pesantemente coinvolto, la compatibilità del funzionario con incarichi fiduciari da parte del Ministero come quelli per i quali è stato nominato a suo tempo in Sicilia”.