In centinaia a Filicudi per l’ultimo saluto a Santamaria

1Filicudi- Oltre trecento persone sono giunte questa mattina nell’isola eoliana con l’aliscafo e con la montonave Tarnav per le esequie di Nino Santamaria. Un’invasione d’affetto ( in cinquecento compresi i residenti) per i familiari a dimostrazione del grande rispetto di eoliani e non per l’ex delegato municipale ed ex presidente della Circoscrizione isolana. O, più semplicemente, per colui che con il suo lavoro e con la sua simpatia aveva fatto conoscere ovunque Filicudi.

Intervenuta la Giunta comunale guidata dal sindaco Marco Giorgianni ( uno di famiglia per i Santamaria), altre autorità civili come il sindaco di Leni Riccardo Gullo, e militari. La messa è stata celebrata nella chiesa di Santo Stefano a Valdichiesa da don Alessandro Lo Nardo alla presenza di don Lio Raffaele e del parroco dell’isola.

Ricordata la bontà di un uomo che con la sua pacata autorevolezza, si è sempre prodigato per la pace ” evitando – come ha ricordato don Alessandro- di accedere la scintilla della polemica per nulla perchè, tanto, amava ripetere, tutto si sarebbe sistemato da solo, col tempo “.

Quasi una lezione quella che Santamaria lascia alla sua gente; una comunità, quella di Filicudi, spaccata, specie negli ultimi anni. L’unione per l’ultimo saluto serva per riflettere e per proseguire la sua opera che metteva sempre e comunque Filicudi e i filicudari al centro. La salma è stata sistemata nella cappella di famiglia, nel cimitero retrostante la chiesa di Santo Stefano.

Il foto racconto della giornata:

1 b

2

3

4

5

6

7

8

Immagine