Il sindaco Giorgianni a Pellegrino : “sia coerente e verifichi compatibilità col progetto amministrativo ora contestato”

Riceviamo da sindaco Marco Giorgianni e pubblichiamo:

marco giorgianniNon commento quasi mai gli interventi sui siti dei Consiglieri Comunali, ritenendo che il luogo deputato a questo sia l’Aula Consiliare. Certamente non è mia intenzione esprimermi sulla loro presenze e/o assenze in Consiglio, che come ha scritto il consigliere Pellegrino, possono essere il sintomo di una posizione politica. Trovo certamente singolare che anche per questo il consigliere trovi come motivazione una colpa, a suo dire, addebitabile alla Amministrazione.

Non posso però non commentare il richiamo fatto dal consigliere Pellegrino all’esercizio del “ruolo politico”. A tal proposito devo ricordare al consigliere e a chi ha redatto la nota, che questo ruolo gli è

Il consigliere comunale Fulvio Pellegrino
Il consigliere comunale Fulvio Pellegrino

stato conferito solo a seguito della scelta del sottoscritto di non consentire il doppio ruolo con la richiesta di dimissioni a chi è stato chiamato ad esercitare il proprio impegno in giunta. Questa scelta ha favorito, come era nelle mie intenzioni, la partecipazione e l’impegno di chi aveva scelto una squadra e un progetto politico e amministrativo.

Il consigliere, che è tale solo per la sua appartenenza a tale squadra ed a tale progetto, ha invece, da subito, inteso evidenziare quelli che sono a suo dire i limiti di questo progetto amministrativo, argomentando raramente a dire il vero le proprie convinzioni. Tutto ciò è nelle sue facoltà, ma coerenza imporrebbe che il consigliere verificasse se le sue convinzioni siano compatibili con l’appartenenza ad un progetto da lui prima perorato e poi subito contestato e che è anche la ragione della sua stessa presenza in Consiglio Comunale.

Marco Giorgianni