Il Cefop è anche “fabbrica della fantasia” per i soggetti più deboli

I docenti e alcuni giovani "artisti"
I docenti e alcuni giovani “artisti”

Il Video

Lipari- Il Cefop, l’ente di formazione professionale, travolto dai debiti provocati da una gestione poco oculata e venduto da poco dalla Regione Siciliana è anche altro, fortunatamente. Può anche diventare , come vedrete, la ” Fabbrica della fantasia” a beneficio dei soggetti più deboli della nostra società protagonisti della creazione anche con materiale riciclato di dipinti, bottiglie e mattonelle decorate, plastici, appendiabiti con tappi di bottiglie di spumante ecc. Nei locali ex ufficio Tributi di via Bagnicello a Lipari, si è infatti svolta la prima mostra del corso ” Laboratorio artiginale creativo legno” che ha consentito a dei giovani con piccole disabilità di scoprire doti nascoste anche nell’arte della pittura. Grazie, tra gli altri, alle docenti Silvana Clesceri e Luana Ziino e alla disponibilità del direttore Vincenzo Russo, questi ragazzi sono stati protagonisti di un percorso che, specie nella realtà isolana – isolata assume una grande importanza e che merita di avere un seguito. Il video: