Guarino: “Quel pontile non va abbattuto”

pontile porticello 5

Riceviamo dall’ex vicesindaco di Lipari, Gianfranco Guarino, e pubblichiamo.

PERCHE’ ABBATTERE IL PONTILE DI PORTICELLO?

Un paio di giorni fa, dopo l’ultima mareggiata, un tratto del pontile in ferro per il caricamento della pomice è crollato.

Gianfranco Guarino
Gianfranco Guarino

Non poteva essere diversamente, visto l’abbandono totale dell’area ormai da anni, per cui anche del pontile. Una struttura imponente ed importante, che ha caratterizzato un secolo di storia della nostra isola. Occorre tornare parecchio indietro nel tempo, prima della chiusura del canale di Suez (1967) quando le grandi navi americane ferme in rada a Canneto ostruivano l’intero fronte mare, per poi recarsi a caricare la pomice di Porticello.

Il pontile ha garantito pane, lavoro e dignità a centinaia di operai e portuali. Buona parte dello sviluppo economico del ‘900 è passato attraverso quel pontile.

Rappresenta senza ombra di dubbio un manufatto storico con una importante funzione socio politica. Un paio di giorni fa, leggendo articoli giornalistici, dove si annuncia la demolizione dell’intero manufatto, sono rimasto sconcertato.

Sulla scorta di atti inerenti alla sicurezza dell’area, viene chiesta la demolizione, cancellando un secolo di storia Eoliana. Chi, ha eseguito tutti gli studi tecnici ed ingegneristici, per dimostrare che l’opera va demolita e non salvata o recuperata?

Chi nell’esercizio della propria funzione si può arrogare il diritto di decidere, senza le necessarie valutazioni socio politiche il futuro del posto e della popolazione dove si opera?

Possibile che pensando sempre di uccidere il lupo cattivo, non si riesca a vedere altro? Vorrei ricordare a tutti, me compreso, che il pontile ricade su spazio demaniale; che a poca distanza lo stato Italiano ha investito milioni di euro per un’altra banchina, questa volta in cemento sempre abbandonata; che l’area antistante entrambe le strutture è demaniale, ed meglio stendere un velo pietoso sul mantenimento e decoro.

Di fatto, manufatti pubblici o similari, che con il loro recupero si portano dietro un enorme potenziale storico, d’immagine ed economico.

Il mantenimento e sistemazione dell’area, che nulla centra con l’attività estrattiva o con i recenti sequestri e fallimento dell’impresa, rappresenta una grande opportunità che già esiste, solo da salvare, completare ed eventualmente migliorare.ban_filippino_160px

Chiedo ai responsabili della gestione pubblica di fermarsi a riflettere un attimo, limitandosi a mettere in sicurezza l’area.

Solo il pontile se restaurato, potrebbe essere fonte di lavoro ed economia per tanti giovani e piccole attività, se abbinato ai moli in cemento esistenti, l’area diventerebbe fonte di ricchezza per gli enti pubblici e per i privati, una piccola industria del mare, conservando l’indubbio valore storico e sociale.

Un grande Soprintendente, che purtroppo ci ha lasciato, sosteneva che Lipari, era naturalmente predisposta alla conservazione della memoria, figuriamoci se poi da questo si riesce a produrre anche ricchezza per il territorio.

Gianfranco Guarino

I commenti nella nostra pagina Facebook

Antonio Criscuolo Invece di pensare ad un ammasso di ferro arruginito, sarà pure antico, storico, e quant’altro, Ci sono le terme di San Calogero da recuperare e gestire potrebbe diventare un punto turistico da sfruttare!! e nessuno se ne frega, lì vi sono tracce di romani acqua sulfurea che esce a 50° penso queste sono le risorse da recuperare!!!!

Angelo Sidoti
Angelo Sidoti Il fondale in quella zona è basso. Avevano già difficoltà le nave di carico a stivare la pomice pensa un po’ una nave da crociera.

Gianfranco Guarino
Gianfranco Guarino Ci sono tante cose da fare a Lipari, sicuramente importanti, e le terme lo sono, basti pensare alla stufa micenea, ma anche le altre sono importanti, francamente non ho mai pensato all’area portuale come attracco per navi crociera, ma in considerazione…Altro…

Gaetano Rossella Saltalamacchia
Gaetano Rossella Saltalamacchia Sicuramente recuperato e adeguato potrebbe essere un ottimo pontile di ormeggio per le navi da crociera