Guardia Costiera: rientrano gli eroi della 322

322

” Siamo Onorati e Felici da Italiani e uomini della Guardia Costiera di aver potuto contribuire a salvare la vita di circa un migliaio di profughi nelle acque dell’Egeo, tra cui centinaia di bimbi in tenera età strappati da ben diverso destino. Cosi , con immensa gioia nel cuore, fierezza ed orgoglio, dopo 3 mesi, attraversiamo di nuovo il Canale di Corinto per fare rientro nella nostra amata Patria, dove i nostri grandi colleghi, si adoperano da sempre, per la stessa grande missione, rispondere “Presenti”, al disperato grido di chi necessita estremo aiuto in mare”. Così il comandante della motovedetta cp 322 , Roberto Mangione.  La motovedetta dovrebbe restare al Circomare Lipari.