Giovani Eoliani : un diabetologo all’ospedale di Lipari

Nota del gruppo ” Giovani Eoliani” al sindaco Giorgianni e all’assessore De Luca, al direttore Asp 5 La Paglia , all’assessore ala Salute, Razza e alla direzione sanitaria dell’ospedale di Lipari.

Sportello Giovani Eoliani

Egregi Signori,
Vorremmo proporre alla Vostra cortese attenzione un grave problema che riguarda la salute di alcuni nostri compaesani, ovvero la totale assenza di un Diabetologo all’ospedale di Lipari.


Il Gruppo “Giovani Eoliani” vuole affrontare questo problema in quanto nel medesimo Gruppo vi è una ragazza che vive in prima persona questa malattia, il diabete mellito, da ben 15 anni e si sente in qualche modo portavoce di tutti i diabetici delle Isole Eolie.


Ritornando al nocciolo della questione, all’ospedale di Lipari manca questa figura medica dal 24 marzo 2020, e ciò crea molti disagi per i controlli e le visite a cui i pazienti si devono sottoporre regolarmente e come Voi ben sapete a Lipari non possono essere effettuati tutti i controlli, per questo motivo la maggior parte delle volte bisogna spostarsi.


Un paziente diabetico deve, collaborando con il proprio medico curante e se necessario con lo specialista diabetologo, sottoporsi a periodici controlli clinici ed eseguire alcuni semplici esami di laboratorio. La frequenza di questi controlli viene decisa caso per caso, in base al tipo di diabete, se si trova nella fase più o meno avanzata della malattia e se vi sono complicanze.

In linea generale un paziente diabetico deve:

controllare la glicemia a domicilio mediante appositi strumenti (reflettometri);
eseguire periodicamente (indicativamente ogni 2-6 mesi, ma la cadenza può variare da soggetto a soggetto) un controllo della glicemia, delle urine e dell’emoglobina glicata;
eseguire ogni 6-12 mesi esami più approfonditi del sangue per valutare lo stato di funzionalità dei rene e i valori dei grassi nel sangue (creatinina, microalbuminuria, colesterolo, trigliceridi);
eseguire periodicamente (1-2 anni) un elettrocardiogramma e un esame dello stato della retina;
farsi visitare ogni 6-12 mesi dal proprio medico (in particolare per il controllo del peso corporeo, della pressione arteriosa, del cuore e del piede).

Questi elencati sono solo alcuni dei controlli che un paziente diabetico deve eseguire periodicamente in presenza di un Diabetologo che deve assistere i soggetti insulinodipendenti (Forma di diabete mellito (tipo I) che risponde alla terapia con insulina o in presenza di microinfusore).

Chi soffre di diabete necessita di una fornitura annuale di tutto il necessario per tenere sotto controllo la glicemia e senza una figura specializzata nell’ambito della diabetologia tutto questo non è possibile.
Per tanto Vi chiediamo di poter prendere in considerazione questa nostra proposta e di non sottovalutare il problema perchè nel nostro Arcipelago ci sono molte persone che sono affette da questa malattia.

Cordiali Saluti.

Firma

Giovani Eoliani