Giorgianni e la svolta: ” Aumento tassa di sbarco risultato storico per il Comune di Lipari”

marco giorgianni

Lipari- ” L’approvazione del provvedimento normativo collegato alla legge di Stabilità che consente di aumentare la tassa di sbarco a 2,50 € e , nel nostro caso per quanto riguarda l’accesso ai vulcani, nei mesi più affollati a 5 euro, è un risultato storico: permette al Comune di prevedere incassi per 2 milioni di euro all’anno che finiranno nel bilancio. L’ente offrirà, a differenza del passato, quei servizi al turismo, di cui l’isola necessita, e per i cittadini “.

E’ dai tempi della tassa sulla pomice che Lipari non aveva una risorsa alternativa per le sue casse così importante. E non c’è paragone. Raggiante il Sindaco di Lipari per il grande risultato raggiunto , e inseguito con determinazione, sin dall’insediamento , nel 2012 .  Il provvedimento normativo, predisposto a Lipari per tutte le isole minori d’Italia, era stato il punto principale della sua campagna elettorale sostenuta dalle forze del Patto per le Eolie. Ora resterà in eredità alle future amministrazioni.

LA CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO GIORGIANNI

” Una volta pubblicata la legge- dichiara il primo cittadino- metteremo mano al regolamento d’attuazione che dovrà essere dibattuto dal Consiglio comunale. I possessori di seconde case alle Eolie, i nativi del Comune di Lipari e i pendolari non pagheranno la tassa. Oltre ai non residenti sarà versata dai diportisti e dalle navi da crociera. Tuttavia è nostro intendimento far pagare 3 euro e 5 euro per l’accesso ai Vulcani. Saremo in grado, tra l’altro,  di far fronte ai costi di gestione del depuratore, ridurremo l’imposizione fiscale e potremo affrontare i problemi del  quotidiano. ” Il primo intervento – ha annunciato Giorgianni- riguarderà i rifiuti. Dalla prossima estate più punti di raccolta nel territorio e maggiore pulizia”. Nella finanziaria c’è però una norma che impedisce ai comuni di aumentare la tassazione per il 2016. Bisognerà attendere le circolari attuative per capire se l’aumento della tassa potrà essere applicato dal prossimo anno o nel 2017. Nel caso delle Eolie, però, resterebbe per l’anno in corso, la tariffa da applicare ai vulcani.