Eolie : controlli e risultati del lavoro nelle isole della Guardia costiera

(comunicato) L’Operazione Mare Sicuro 2020, promossa a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e condotta localmente dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, vede giornalmente impegnati unità navali e militari presso le isole caratterizzate dal maggior afflusso turistico.


Nel mese di agosto, la Guardia Costiera di Lipari sta assicurando una presenza costante presso gli approdi delle isole di Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Stromboli e, da quest’anno, anche su Filicudi. Il tutto grazie alla proficua sinergia esistente tra le Istituzioni dello Stato responsabili della sicurezza e dell’ordine pubblico nel territorio eoliano e, in particolare, con l’Amministrazione comunale.

La presenza dei militari è importante per garantire la sicurezza portuale, in special modo, presso i porticcioli delle isole di Panarea e di Stromboli, maggiormente interessati dai massicci flussi turistici che contano oramai migliaia di vacanzieri giornalieri.


In termini numerici, l’intensa attività di polizia marittima condotta, dal 1° agosto ad oggi, si stima in:
 N. 700 controlli in mare ed a terra in materia di demanio marittimo, diporto privato e commerciale, traffico portuale, trasporto passeggeri e stabilimenti balneari;
 N. 80 verbali amministrativi inerenti illeciti in materia di sicurezza della balneazione, della navigazione e portuale, di demanio e di pesca per un importo totale di circa 40 mila euro;
 N. 5 notizie di reato per occupazione abusiva del pubblico demanio marittimo;
 N. 15 persone soccorse o assistite in mare per incidenti di varia natura.
Inoltre, particolare attenzione è stata rivolta a tutti quei soggetti che esercitano attività di noleggio abusivo nelle acque dell’Arcipelago eoliano che ha portato ad identificare una decina di contravventori, opportunamente sanzionati con un verbale di 3672,00 euro cadauno.

Costante anche il controllo da parte delle unità della Guardia Costiera nel tratto di mare antistante la “sciara del fuoco” dell’isola di Stromboli, interdetto alla navigazione per un miglio nautico dalla costa, che ha
fatto rilevare una massiccia presenza di barche debitamente verbalizzate.

L’attività operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari verrà assicurata con costanza e dedizione durante tutto il periodo estivo, rammentando a tutti coloro che navigano nell’Arcipelago il rispetto
delle regole di buona condotta in mare per evitare spiacevoli incidenti e di incorrere in eventuali sanzioni amministrative o penali.
Lipari, 13 agosto 2020.