DUPIM, le finalità del fondo per le isole minori

Comune di Lipari Ufficio Turismo – Programmazione

DUPIM 2014/2020

COMUNICATO STAMPA

Facendo seguito alle richieste di informazioni nell’ambito del percorso DUPIM 2014-2020 e precisamente legate alla redazione delle Manifestazioni di Interesse, di seguito si riporta testualmente la Legge 24.12.2007 art.2 comma 41 che illustra le finalità del Fondo destinato allo sviluppo delle Isole Minori.

Il testo della Legge chiarisce quali siano gli interventi finanziabili con il Fondo di sviluppo e stabilisce le priorità di intervento.

E’ istituito, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per gli affari regionali, il Fondo di sviluppo delle isole minori, con una dotazione finanziaria pari a 20 milioni di euro a decorrere dall’anno 2008. Il Fondo finanzia interventi specifici nei settori dell’energia, dei trasporti e della concorrenza, diretti a migliorare le condizioni e la qualità della vita nelle suddette zone, assegnando priorità ai progetti realizzati nelle aree protette e nella rete “Natura 2000”, prevista dall’articolo 3 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 1997, n. 357, ovvero improntati alla sostenibilità ambientale, con particolare riferimento all’utilizzo delle energie rinnovabili, al risparmio e all’efficienza energetica, alla gestione dei rifiuti, alla gestione delle acque, alla mobilità e alla nautica da diporto ecosostenibili, al recupero e al riutilizzo del patrimonio edilizio esistente, al contingentamento dei flussi turistici, alla destagionalizzazione, alla protezione degli habitat prioritari e delle specie protette, alla valorizzazione dei prodotti tipici, alla certificazione ambientale dei servizi, oltre a misure dirette a favorire le imprese insulari in modo che le stesse possano essere ugualmente competitive. All’erogazione del Fondo si provvede sulla base del Documento triennale unico di programmazione isole minori (DUPIM), elaborato dall’Associazione nazionale comuni isole minori (ANCIM), nel quale sono indicati i singoli interventi e le relative quantificazioni, approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie locali e del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sentita la Conferenza unificata di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, e successive modificazioni.

Ulteriori informazioni

Il percorso che seguirà il DUPIM 2014/2020 è il seguente:

Le nuove linee programmatiche in cui dare particolare evidenza ad interventi di natura ambientale, turismo, di coesione sociale e territoriale, per favorire il conseguimento dei livelli delle prestazioni e dell’erogazione dei servizi standard per i servizi essenziali quali