Depuratore sotto il Vulcano, lettera a D’Alia

dep vulcanoLettera di Christine Berart al Ministro della Funzione pubblica, Giampiero D’Alia

Onorevole Ministro D’Alia

Le scrivo questa lettera come una forma d’imploro. Lei non mi conosce, ma io invece l’ho intravista durante i funerali di Suo padre nella cattedrale San Bartolomeo a Lipari. Facevo parte del piccolo coro che ha cantato per l’ occasione , chiamato dal prete per dare decoro alla ceremonia piena di dignità e per donare musica … Noi del coro siamo venuti, umili e col cuore buono, lasciando lavoro ed impegni, bambini per stare insieme alla sua famiglia in questo momento di tristezza . Certo non era il coro della Scala di Milano ma come dice un noto musicista di Lipari “la musica E’ amore”

Lei sapra bene che la gente delle isole Eolie e buona, semplice ed umile… Però anche spesso non sa difendersi dalla malvagità.

Oggi siamo noi piccolo popolo delle isole ad avere bisogno di Lei.

A Vulcano e a Lipari si stanno svolgendo i lavoro destinati a realizzare i rispettivi depuratori  .

A Vulcano il depuratore e stato progettato alla base del cratere, nell’ultima zona selvaggia, protetta ed integra dell’ isola, zona unica al mondo per la sua bellezza. Il cratere attivo della Fossa e la valle Roja. Questo depuratore e stato progettato per una popolazione di 12000 persone quando l’isola ne conta solamente 900 , quando i mesi estivi sono soltanto a regime pieno appena due luglio ed agosto. la localizzazione delĺ’ impianto è a monte del paese di Vulcano porto e molto in alto rispetto al livello del mare quello che necessita la costruzione di due pompe di sollevamento sia nella zona delle fumarole che nella baia di ponente.

Si sta assistendo ad uno scempio di un patrimonio mondiale delĺ´Unesco con uno spreco di denaro mostruoso…con il risultato di un ecomostro che probabilmente non entrera mai in funzione….

Si puo benissimo realizzare un impianto piu piccolo in un´altra località delĺ’ isola…e funzionante…

La prego, ci aiuti a proteggere le nostre isole , la loro bellezze e ad evitare uno spreco di denaro pubblico in questi anni di difficoltà per tutti. Intervenga a favore di un ridimensionamento delĺ’impianto di depurazione di Vulcano e di una nuova localizzazione che salvi quella zona del cratere e della valle Roja. Intervenga presso il Suo collega ministro dell’Ambiente; dica al Suo collega che la struttura emergenziale condotta dall’ avvocato Pelaggi , in collaborazione con l’ex sindaco di Lipari Mariano Bruno , ci sta portando verso la distruzione del nostro patrimonio paesaggistico piu prezioso e minaccia anche il futuro dei nostri figli…

La ringrazio per la Sua attenzione, Le porgo i miei piu distinti saluti.

Christine Berart, residente a Lipari (Me)