Daniela D’Urso non andava arrestata

I giudici hanno rigettato il ricorso della Procura

Daniela D’Urso, moglie dell’ex sindaco Giuseppe Buzzanca, non andava arrestata. E’ quanto deciso dal Tribunale del Riesame che ha accolto i gravami proposto dai difensori della D’Urso e rigettato il ricorso della Procura. Come si ricorderà la moglie dell’ex sindaco era stata arrestata il 17 luglio scorso, con l’ accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa nell’inchiesta Corsi d’oro, relativa alla gestione di alcuni enti di formazione professionale messinesi. Il 12 dicembre scorso la Cassazione ha annullato, con rinvio , l’ordinanza che disponeva gli arresti domiciliari, disponendo che il Tribunale del Riesame verificasse, per il mantenimento della custodia cautelare, eventuali altri elementi probatori, da cui far scaturire esigenze cautelari. La D’Urso era stata poi scarcerata il 23 gennaio scorso ma la Procura ha proposto ricorso su questo provvedimento. Ora la decisione del Tribunale del Riesame.

gazzettadelsud.it