Dalle cave di pomice ad Acquacalda: in commissione nulla di fatto

Una piccola aviopista non dispiace

la commissione urbanistica
la commissione urbanistica

Lipari- Recupero e riqualificazione dell’area compresa tra le cave di pomice e Acquacalda: è tornata a riunirsi la Commissione urbanistica comunale per un esame delle necessità ai fini di un’ipotesi progettuale, promossa dall’esperto del Sindaco, ing. Alessandro la Cava, largamente condivisa. In apertura le contestazioni ,per la presenza di La Cava nella qualità di esperto del Sindaco Giorgianni , da parte di Nuccio Russo. Ma le vecchie ruggini per i fatti di Art.1 sono state superate dall’esigenza di guardare allo sviluppo della zona.

Presente anche Pino La Greca per Legambiente il quale ha presentato la proposta del Parco Geominerario, non è stato ancora possibile, tuttavia, fare chiarezza, per mancanza della documentazione, sui beni di proprietà comunale, privata e sui contenziosi esistenti. Ma nella prossima seduta , alla quale dovrebbe partecipare anche il legale rappresentante della Pumex, il problema dovrebbe essere risolto.

Avanzate varie ipotesi come la realizzazione di un centro termale  e, tranne che per Giovanni Portelli e Pietro Lo Cascio (contrari alla proposta), tutti concordi sull’aviopista per piccoli aerei ma solo se c’è la fattibilità tecnica. Su questo punto particolarmente ottimista l’ing. Emanuele Carnevale.