Dalle cave di pomice ad Acquacalda, Fonti: prima viene la comunità

Riceviamo da Mimmo Fonti e pubblichiamo

Mimmo Fonti
Mimmo Fonti

Attraverso i locali Blog, ovvero le locali testate giornalistiche, apprendo che il Consiglio Comunale, la commissione urbanistica e un esperto dell’Amministrazione discutono della riqualificazione delle aree pomicifere di Canneto; in una delle riunioni si aggiunge anche il dr. Pino La Greca che, oltre ad essere il presidente del locale circolo di Legambiente, è certamente uno dei maggiori esperti (dal punto di vista storico) della pomice di Lipari.

Ritengo un bene che finalmente si discute di come quell’area dovrà essere riqualificata ma, dalle informazioni che apprendo, appunto dai siti giornalistici locali, mi appare chiaro che ancora una volta si discute di un progetto importante per questo paese senza una visione d’insieme del potenziale sviluppo ipotizzato e senza analizzare, anche in modo elementare, se è sostenibile e se è possibile collocarlo innanzitutto in uno sviluppo turistico sostenibile.

Dovere imperante, a mio modesto avviso, di chi tratta argomenti di tale importanza è quello di non derogare sul concetto di “Bene Comune” ovvero di “equità” che ha a che vedere con la giustizia e con l’uguaglianza dei diritti. In conclusione comprendere le interazioni fra economia, società e ambiente; distribuire risorse e opportunità in modo equo.

“Il turismo sostenibile è il turismo economicamente, socio-culturalmente e ambientalmente sostenibile, i cui impatti socio-culturali e ambientali non sono, né permanenti, né irreversibili (Beech,Chadwick,2005)”.

Bisogna parlare anche del passato ?? Merito al dr. Saverio Merlino che si fa promotore, ogni anno, di commemorare i lavoratori che persero la loro vita nelle miniere della pomice; quanti ulteriori lavoratori sono morti a seguito della esposizione insalubre alle attività di escavazione della pomice, lasciando ancora in tenerissima età i loro figli !! I Responsabili?? La storia forse un giorno li indicherà. Ma per carità, giriamo pagina, Lipari è fatta di tantissimi giovani che possono dire la loro, che hanno voglia di fare impresa … Stiamo parlando di un’area che è della comunità Liparota gravata dai cosiddetti Usi Civici.

Mimmo Fonti