Covid, oggi il tavolo tecnico al Comune : Confesercenti assente ma ecco le proposte

Si svolgerà oggi, alle 15,30, al Comune la prima riunione del tavolo tecnico sulla questione Covid e aspetti socio economici. All’incontro non parteciperà per motivi di famiglia Dominga Monte di Confesercenti Messina che ha comunque inviato al tavolo tecnico il documento che segue :

Incontro Amministrazione - imprenditori : le richieste di Confesercenti

Il comparto turistico è probabilmente quello che ha subito le più gravi conseguenze dal punto di vista economico per la pandemia. La stagione primaverile è andata in fumo e l’estate, ormai arrivata, è a rischio.
Bisogna agire in fretta, è questo il primo appello al Sig. Sindaco e all’amministrazione tutta, per tentare il salvabile e limitare i danni di questa stagione turistica che si profila come la stagione più disastrosa del turismo eoliano.


Se non si interviene in maniera concreta le imprese moriranno e con la conseguenza perdita di posti di lavoro che si rifletterà sulle famiglie eoliane, ci saranno seri problemi di sostentamento economico. Un drammatico scenario economico che è chiaro a tutti sicuramente. A fronte di questa devastante situazione nella quale il Ns. Governo Nazionale e Regionale avrebbe dovuto assicurarci sull’efficacia dei provvedimenti ad oggi presi, sono moltissime le imprese che attendono ancora i
benefici dei decreti emanati e mi riferisco ai bonus ma anche alla cassa integrazione guadagni e al credito, quei finanziamenti fino a 30mila euro.

I ritardi registrati hanno aumentato le incertezze degli operatori che si sono trovati davanti a lunghe trafile burocratiche. Per non parlare poi del contributo a fondo perduto che non rispecchia le reali esigenze, o all’esenzione IMU che ha favorito solo un settore specifico ma che andrebbe esteso ad altre attività produttive, per parlare poi dello slittamento dell’imposte non adeguato alle esigenze.

Il Decreto rilancio presenta sicuramente degli aspetti positivi per quanto riguarda gli interventi a sostegno delle imprese. Tuttavia, sono ancora molte le criticità riscontrate dal mondo della piccola impresa. Nonostante le tante misure, anche a pioggia, alcuni settori come quello turistico restano
praticamente nel dimenticatoio. Il piano di promozione previsto dal Governo Siciliano per offrire notti e pacchetti gratis a chi sceglie la Sicilia per le vacanze è sicuramente un buon progetto che deve trovare una realizzazione concreta e fare i conti con le regole stringenti imposte dall’Europa.

Pensiamo che il progetto del Governo possa essere più efficace inserendo sul portale della Regione

  • sospensione dei tributi locali almeno fino a tutto il 2021;
  • bene l’esenzione del pagamento del canone di suolo pubblico ma occorre ampliare la concessione del suolo pubblico alle imprese in difficoltà per le misure di distanziamento sociale richieste;
  • finanziare una campagna promozionale per pubblicizzare le nostre isole puntando anche ad un turismo di bassa stagione;
  • valorizzare il territorio curandone l’aspetto paesaggistico, importante per la destagionalizzazione del turismo eoliano, mi riferisco anche ai sentieri mal curati delle isole che accolgono in bassa stagione il turismo da trekking;
  • agire su chi di competenza per restituire in tempi brevi la pozza dei fanghi di Vulcano, attrazione turistica di importante rilievo per lo sviluppo economico dell’isola oltre che beneficio per la comunità eoliana;
  • rivedere e ripristinare i trasporti marittimi collegando le isole ad altri porti della Sicilia;
  • disciplinare gli ingressi nei porti evitando la confusione che si è venuta a creare nel porto di Milazzo in questo ultimo periodo;
  • istituzione isola pedonale;
  • potenziamento delle strutture sanitarie per garantire assistenza nel caso di pazienti Covid, protocollo sanitario da seguire;
  • potenziamento delle strutture sanitarie per il cittadino eoliano con normali esigenze di malattia costretto ad andare fuori per curarsi; fare in modo di garantire il mantenimento della pianta organica del personale sanitario per il nosocomio di Lipari affinché sia garantito
    il diritto alla salute;
  • agire con forza con le istituzioni Regionale e Nazionale per richiedere costi più contenuti nei trasporti penso anche ai collegamenti aerei con prezzi troppo esosi che scoraggiano il turismo;
  • agire con forza con le istituzioni Regionale e Nazionale per chiedere l’estensione dell’esenzione Imu ad altre attività produttive e l’abbattimento dei contributi sui redditi di lavoro erogati dalle imprese fino almeno per tutto il 2021;
  • agire con forza con le istituzioni Regionale e Nazionale per richiedere lo stato di crisi del turismo e lo sblocco della burocrazia;

Agire con forza con le istituzioni Regionale e Nazionale per richiedere lo smobilizzo della legge speciale per le isole minori.
Ringraziando l’amministrazione per il tavolo tecnico istituito si auspica che finita questa emergenza sanitaria rimanga attiva questa collaborazione con le associazioni.

Lipari 22/06/2020

Domenica Monte
Dirigente Confesercenti Messina
Referente per le Isole Eolie

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01