Canneto, in mare solo un fenomeno naturale

I primi risultati dell’Arpa

prelieviMare “sporco” a Canneto. Ci pensa il comandante di porto Cosimo Bonaccorso a spazzare via una serie di “castronerie “, talune anche bizzare, diffuse negli ultimi giorni. Ottenuti i primi riscontri dall’Arpa di Messina, alla quale erano stati consegnati tre campioni della “misteriosa” sostanza, Bonaccorso spiega, infatti, che “si è trattato di una esplosione algare dovuta all’innalzamento della temperatura dell’acqua aumentata negli ultimi giorni di due tre gradi”.

In pratica polline che non è pericoloso nè per l’uomo nè per gli altri esseri viventi.