AttivaStromboli promuove raccolta fondi per la chiesa di Ginostra

la chiesa di Ginostra da recuperare come altre alle Eolie
la chiesa di Ginostra da recuperare come altre alle Eolie

La chiesa di Ginostra

La piccola chiesa di San Vincenzo Ferreri della frazione di Ginostra nell’isola di Stromboli non è solo un gioiello della Sicilia, ma anche un luogo con una forte identità culturale e paesaggistica oltre che il riferimento simbolico della comunità. La facciata della chiesa è rivolta a ponente, fronte mare, esposta a forti venti dominanti e subisce i danni dell’erosione salina cha l’hanno fortemente degradata e oggi ha urgente necessità di restauro. Da molti anni sono stati lanciati ripetuti appelli, tra cui quello del delegato di Mare Vivo Riccardo Lo Schiavo, quelli di Gianluca Giuffré , giornalista di Ginostra e da persone del luogo e non, che a vario titolo hanno sollecitato un intervento di recupero per restituire dignità alla chiesa e a tutta la comunità di Ginostra.

L’associazione Attiva Stromboli, impegnata nella tutela di beni ambientali e culturali dell’isola ha deciso quindi di lanciare una raccolta fondi per sostenere le spese di restauro e recupero della facciata della chiesa. L’autofinanziamento dà a tutti la possibilità di partecipare attivamente e di sostenere in prima persona il costo dei lavori necessari al restauro, che anche se voluti e approvati dalla Curia e dal Comune, non dispongono di sufficienti fondi per realizzarlo. Abbiamo valutato la fattibilità del progetto e i preventivi di imprese edili locali in grado di svolgere i lavori in sicurezza e con maestria, i costi si attestano su 43.000€, adempimenti burocratici inclusi.

attivastromboli

Nel segno dei principi dell’Associazione tutte le nostre azioni sono su base volontaria e gratuita, Il project manager di riferimento è Claudio Utano, responsabile della giunta esecutiva e parte del consiglio direttivo di Attiva Stromboli, il direttore dei lavori di cantiere sarà il geometra Bartolo Profilio che riscuote la fiducia dell’Amministrazione comunale e ecclesiastica, oltre ad aver già prestato la sua opera professionale nelle ispezioni preliminari, la supervisione della Curia sarà cura di don Giuseppe di Mauro, parroco delle chiese di Ginostra e Stromboli.

La raccolta fondi è rivolta a tutti, la quota minima è di 5€ quella massima finanche 10.000€, potranno essere versati sul conto corrente dell’Associazione o con Carta di Credito, la causale è “ Restauro chiesa Ginostra “ Le indicazioni di dettaglio per l’IBAN e il link al circuito delle Carte si trovano sul nostro sito www.attivastromboli.net, anche lo stato di avanzamento del progetto con le relazioni fotografiche e tutti i rendiconti finanziari relativi saranno pubblicati periodicamente.

massaggio 1

E’ un grande sforzo, lo sappiamo, ma alcuni nostri associati tra cui Agnese Klager, Rita Simone, Massimo Egidi, Beatrice Bulgari, Melina Mulas, Masbedo (NM e IA), Nicoletta Fiorucci Art Trust e molti altri hanno generosamente chiesto di aderire a questa iniziativa. Il passaparola, le campagne informative che realizzeremo e il coinvolgimento delle strutture di accoglienza turistica in loco faranno il resto e consentiranno di arrivare alla meta. Confidiamo che questo progetto possa promuovere una forma di partecipazione attiva che vada di pari passo con un senso ritrovato della comunità. Tutti saranno ricambiati domani guardando il tramonto di Ginostra dalla piazzetta della chiesa. Desideriamo che i sostenitori pensino “anche grazie ai miei 5€ la chiesa è tornata allo splendore”.

leggi anche CANTIERI DI LAVORO: VENTI MILIONI PER I LUOGHI DI CULTO