Ati idrico, per il piano d’ambito arriva il Commissario regionale

Mauro Scimonelli è il Commissario ad acta incaricato dal presidente della Regione , Nello Musumeci, per l’Assemblea territoriale idrica di Messina ( un altro commissario è stato incaricato per Siracusa). La nomina è finalizzata alla redazione e approvazione del Piano d’ambito entro il 31 luglio. Si tratta dello strumento necessario per pianificare la gestione del servizio e per non perdere i finanziamenti per il settore da affidare al gestore unico provinciale.

Il documento, una volta redatto, sarà trasmesso all’assemblea dei sindaci che avrà 30 giorni di tempo per l’approvazione, altrimenti sarà a cura dello stesso commissario.

Il ministero dell’Ambiente ha già comunicato a settembre che “condizione imprescindibile per i finanziamenti nel settore del servizio idrico integrato per il periodo 2021-2027, è che il servizio sia a regime e sia stato affidato nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale vigente, alla data del 1 gennaio 2021, e che quindi tutti gli atti propedeutici all’affidamento con particolare riguardo al Piano d’ambito siano adottati entro tale data”.

La giunta regionale, a dicembre, ha stanziato 2 milioni di euro per supportare le Ati nella definizione della governance del servizio idrico integrato, ma gli enti comè noto sono rimasti inadempienti. Va ricordato che il Comune di Lipari, che dall’inizio dell’anno non ha più a carico il settore, punta direttamente a diventare socio dell’Amam di Messina che dovrebbe diventare il gestore unico.

Share