Ars, ipotesi stipendi ridotti per fasce

Questori smentiscono sospensione vitalizio all’ex governatore Cuffaro

Mentre ancora non c’è una decisione del consiglio di presidenza dell’Ars sul tetto massimo degli stipendi ai super burocrati (nonostante la legge approvata la settimana scorsa ma che non si applica automaticamente ai dipendenti del parlamento regionale), si discute della possibilità di procedere a ritocchi per fascia a tutto il personale dell’Assemblea regionale.

Ipotesi, quest’ultima, che sta creando non poche tensioni tra le varie categorie di dipendenti. Se ne dovrebbe parlare domani in un incontro tra il collegio dei questori dell’Ars e i sindacati. Intanto è un giallo il caso della sospensione del vitalizio all’ex governatore Totò Cuffaro.

Un giornale ha dato notizia della sospensione che sarebbe stata decisa dal consiglio di presidenza dell’Ars presieduto da Giovanni Ardizzone, ma il deputato questore Paolo Ruggirello smentisce: «Non è stata presa alcuna decisione in merito. Non c’è alcuna delibera, la vicenda non è all’ordine del giorno della seduta di mercoledì né Ardizzone me ne ha parlato, sia pure informalmente ». La questione è quindi è aperta.

gazzettadelsud.it