Apnea, Davide Carrera cerca il nuovo record a Salina

COMUNICATO

OLYMPUS DIGITAL CAMERASalina da record. Il prossimo 21 giugno, a circa mezzo miglio dalla costa nelle acque antistanti l’abitato di Santa Marina Salina, l’apneista piemontese Davide Carrera tenterà di stabilire il nuovo record del mondo di apnea in assetto costante, omologato CMAS ( Confederazione Mondiale Attività Subacquee riconosciuta dal Coni ), attaccando la profondità di 93 mt toccata nel settembre del 2012 nelle acque di Soverato, in Calabria, dall’atleta Homar Leuci.

Alla complessa organizzazione stanno collaborando l’Associazione “Mare Salina”, formata da alcuni imprenditori di Santa Marina Salina e promotrice dell’evento, la Delegazione di Spiaggia Salina/Guardia Costiera ed il Comune. Già assistente del pluridecorato campione di apnea Umberto Pellizzari, Carrera tenterà di raggiungere la profondità record utilizzando la sola forza delle gambe ( supportato da una monopinna ), per poi risalire in superficie allo stesso modo, senza poter toccare il cavo di discesa.

Non si tratta della prima impresa della carriera dell’atleta nato a Torino che già nel 1996, a 20 anni, vince a Nizza il primo campionato del mondo di apnea a squadre con la nazionale italiana, ripetendosi poi nel 2001. Nello stesso anno, nelle acque di Capri, stabilisce anche il record mondiale di immersione libera toccando la profondità di -91 mt.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dopo alcuni anni dedicati all’apprendimento dello yoga ed a viaggi in solitario nel Mediterraneo a bordo di un trimarano, vivendo di pesca, nel 2008 torna all’attività agonistica partecipando ai mondiali di apnea a squadre in Egitto e stabilendo, nel 2009 alle Bahamas, il record nazionale italiano in assetto costante. Dopo un incidente occorsogli nel 2010 durante una battuta di pesca profonda che lo lascia paralizzato sul lato destro del corpo per diversi giorni e che lo costringe ad un lungo stop, nel 2012 ricomincia a gareggiare. Partecipa a diverse gare e, nel novembre 2013, realizza altri 3 record nazionali di immersione libera ed in assetto costante.

“Fare da teatro al tentativo di record mondiale di Davide Carrera – spiega il Sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo – rappresenta un grande onore per il nostro paese ed un motivo di lustro per l’intero Arcipelago eoliano. Stiamo lavorando, in sinergia con alcuni imprenditori locali, affinché ogni tassello possa incastrarsi perfettamente e per fare del prossimo 21 giugno un giorno da ricordare. Si tratterà ovviamente anche di un importante banco di prova per il nostro territorio che – conclude il Sindaco Lo Schiavo – ha già dimostrato in passato di essere pronto ad ospitare eventi di respiro internazionale e che ha oggi, grazie alla scelta di Davide Carrera, all’impegno di alcuni imprenditori ed alla volontà dell’Amministrazione che rappresento, un’ ulteriore possibilità di mettersi in luce”.