Aliscafo non collega Stromboli: proteste e disagi

Riceviamo da Carlo Lanza, presidente della Circoscrizione di Stromboli e pubblichiamo:

Saremo pure passati dalla vecchia ed obsoleta Siremar aIla nuova Liberty Lines, Ustica Lines ed Sns con mezzi di ultima generazione, ma i disservizi marittimi legati all’isola di Stromboli e Ginostra, sono rimasti identici se non addirittura peggiorati.

Stamattina l’aliscafo delle 06.00 da Milazzo non è partito per motivi tecnici, e soprattutto, nonostante i tanti aliscafi a disposizione della Società, non è stato sostituito da altro mezzo.

Tutto ciò ha arrecato tanti danni ai viaggiatori, pendolari, villeggianti e residenti. Sono saltati voli aerei, visite mediche ed impegni importanti. A Stromboli è rimasta chiusa anche la scuola media perché i professori sono rimasti di conseguenza bloccati a Milazzo.

La gente di Stromboli è stanca, stanca di essere trattata così male, stanca di offrire continui disservizi marittimi a chi decide di venire semplicemente a visitare i nostri luoghi.

Sabato ultimo scorso, ad esempio, là nave Laurana proveniente da Napoli non ha operato a causa del mare, forse, troppo calmo e non sarà certo un comunicato tappabuchi che evidenziava “venti da settori settentrionali forza 7/8 che ne impedivano l’operabilità a garanzia della sicurezza dei passeggeri”.

La realtà è che lo scalo è stato omesso con infiniti disagi ai passeggeri.

A questa nuova società riconosco un nuovo motto: Mare forte da Nord=Mare innavigabile;

Mare forte da Sud= scalo non operabile; Mare calmo=Spiacenti ma siamo in avaria.

Caro Direttore.  a Lipari avete oltre 20 corse di aliscafi, uno ogni ora ..

Noi 1 corsa .. E non viene…