Alicudi: Tar sospende procedura sgombero famiglia da casa abusiva

Il Tribunale amministrativo di Catania accoglie l’istanza di sospensione cautelare dei legali. Potrebbe essere il classico precedente. Nell’arcipelago altri provvedimenti in corso da parte del Comune.

l'avv. Peppe Cincotta
l’avv. Peppe Cincotta

Alicudi- Una famiglia isolana aveva ricevuto dal Comune di Lipari l’ordine di sgombero dall’abitazione realizzata abusivamente e passata al patrimonio dell’ente. Il presidente del T.A.R. di Catania, Dott. Salvatore Veneziano, con provvedimento monocratico n. 1036/2015 del 18.11.2015, depositato in via d’urgenza lo stesso giorno ( ieri) ha, però, accolto l’istanza di sospensione cautelare proposta da T.R., B.I., B.M, B.B. B.A.R., rappresentati e difesi dagli avv.ti Giuseppe Cincotta e Ferdinando Croce contro l’avviso di immissione in possesso notificato dal Comune di Lipari.

L’intero nucleo familiare, tra l’altro con un’anziana e un minore, contestualmente all’avviso di immissione in possesso, aveva anche ricevuto l’ ordine di sgombero, fondato sulla

necessità di avviare – ai fini della pronuncia del Consiglio comunale in ordine alla dichiarazione di prevalente interesse pubblico – le operazioni di valutazione della consistenza dell’immobile. Questa la motivazione del Tar : “ritenuto che può ritenersi sussistente il requisito della eccezionale gravità e urgenza … con riferimento alle esigenze abitative di alcuni dei ricorrenti”, e che “il pregiudizio dedotto può ovviarsi disponendosi che l’esecuzione delle operazioni di immissione in possesso … avvenga pur consentendo la prosecuzione della dimora nell’immobile dei ricorrenti”.

Il Giudice amministrativo ha, praticamente valorizzato l’evidente sproporzione che intercorre tra l’esigenza, per il Comune, di condurre le operazioni di carattere ricognitivo e la decisione, particolarmente invasiva, di restringere la libertà personale di un’intera famiglia privando la stessa del fondamentale diritto alla casa. Ciò, anche alla luce della circostanza che nella piccola isola eoliana non ci sono interventi di edilizia residenziale pubblica.

Un provvedimento che rappresenta il classico precedente: dal Comune stanno infatti per essere notificati altri ordini di sgombero.