Al via la decima edizione di ” Eolie in Classico”

EOLIE IN CLASSICO X EDIZIONE

eolie classicoSiamo in coda all’estate del 2006 quando, timorosa e timida, si affaccia sulla scia di una scatenata “movida” dell’agosto eoliano, una piccola Rassegna di Musica Classica.

La scommessa è ardua. Il presidente dell’Associazione Pro Loco Isole Eolie Lipari, con il supporto di un gruppo di giovani, decide di provare ad offrire a ospiti e residenti delle Eolie, qualcosa di alternativo, che sia in grado di rilassare dalla frenesia e dall’allegra confusione dei mesi più caldi e, allo stesso tempo che renda ancora sensibile quel “calore” che queste isole hanno il potere di trasmettere aldilà delle stagioni.

La sordina iniziale, quella dei primi anni, è ormai un ricordo sbiadito dal tempo e coperto dalla grande eco che Eolie in Classico, anno dopo anno, è riuscita a diffondere, tanto da farne un evento “cult” che registra, oltre una crescente presenza di pubblico, l’interesse della stampa, nazionale ed internazionale.

“Eolie in Classico”, in questo primo decennio ha avuto l’onore di ricevere la presenza di maestri del calibro del Direttore d’orchestra Carmelo Caruso, del tenore Pietro Ballo, del carissimo Direttore GianRosario Presutti, di cantanti lirici e professori d’orchestra provenienti da tutta Italia, ai quali, va sempre il ringraziamento di tutta l’Associazione Pro Loco Isole Eolie Lipari e dei suoi collaboratori.

Il salto di qualità si compie quando ci si incontra, quasi per caso, così come spesso accade per le storie importanti, con il maestro Carlo Palleschi, che assume la direzione artistica della Rassegna, ma, cosa ancora più importante, sposa il progetto e si innamora delle Eolie.

Direttore d’Orchestra, professore presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia, personalità versatile e curiosa, dopo aver frequentato la Sicilia per professione, ci aiuta a scoprire e ad avvicinarci a produzioni quali il Festival dei Due Mondi di Spoleto, Umbria Jazz, il Consevatorio e i giovani che hanno deciso di dedicare alla musica e al canto la propria vita, e ci apre a realtà non più “emergenti” quali una paventata e non più remota collaborazione con la più importante Università di Seoul, della quale da circa un anno ha assunto la Direzione, che coinvolgerà le Eolie e la Sicilia in un mega progetto operistico che dal Festival di Spoleto arriverà a noi nel luglio 2016.

“Eolie in Classico” prosegue il suo cammino, tocca ogni anno le sponde di tutte le isole, con la formula della “novità nella continuità”musicale.

Il Festival è passerella dei professionisti della musica, sopratutto giovani che, graditi “ospiti” delle nostre isole, ci fanno dono della loro espressione artistica, rendendo migliore l’accoglienza e più gradevole la permanenza dei nostri visitatori, emozionandoci ogni volta sempre più.