Acquacalda, il Sindaco : lavori di protezione abitato e strada insieme

Il primo cittadino commissario per le due opere da realizzare con l’emergenza e quindi in tempi brevi

Giorgianni : "occorre responsabilità, ci saranno controlli "

“A fronte dei contagi in crescita in Italia, nel nostro territorio non vi sono elementi di preoccupazione per il Covid. Non ci sono nuovi positivi se non gli otto che stanno ultimando il periodo di quarantena e tutti i tamponi dei contatti sono stati negativi. Le persone in quarantena sono sempre meno, tra queste chi proviene da certi paesi”. Così il sindaco Marco Giorgianni nella diretta di oggi sugli aggiornamenti Covid e non solo.

Il Sindaco ha ricordato che per lunedì è stato convocato il Consiglio comunale per l’esenzione di tutte le attività produttive ( dal 9 marzo al 7 ottobre, periodo d’emergenza ) dal pagamento della Tari. Anche se ad oggi non c’è nessuna certezza di quanto spetterà al Comune abbiamo gli incassi della tassa di sbarco ( non spesi nel corso dell’estate tranne che per gli stipendi e l’essenziale) .

Su Acquacalda, il primo cittadino ha spiegato che dopo un primo intervento per il ripristino della viabilità l’amministrazione ha richiesto dei finanziamenti per ricostruire la strada e che venissero rimodulate le cifre, in parte nella disponibilità del Comune e in parte del Ministero dell’Ambiente per la protezione dell’abitato. La proposta è stata accettata : con 1.800 mila euro è stata finanziata la strada e si può contare su ulteriori 300 mila euro. Col sistema dell’emergenza tutto sarà più veloce. ” Io – ha spiegato- sono stato nominato soggetto attuatore , ma la notifica è giunta sola una decina di giorni fa e solo per la strada. Il giorno dopo essere stato nominato ho attivato le operazioni necessarie con la Protezione civile. L’opera di protezione dell’abitato sarà realizzata di pari passo con la realizzazione della strada. Sto attendendo l’autorizzazione ad essere nominato Commissario anche per le opere di protezione per attivare velocemente le procedure per la progettazione e, quindi, per l’appalto dell’opera. Le deroghe previste per il commissario consentiranno di abbattere notevolmente i tempi. La sistemazione della barriere ” new jersey”- ha concluso il Sindaco- doveva avvenire oggi ma la ditta riproverà domani , domenica, con il miglioramento delle condizioni meteomarine.