“Acqua planning” e disagi nel lungomare di Canneto, i motivi spiegati da un esercente

“Dopo vari tentativi di raggiungere telefonicamente la Polizia Municipale mi vedo costretto a pubblicare quanto segue. Giorni addietro veniva incaricata una ditta privata per la pulizia della Via Marina Garibaldi a mezzo pala meccanica che inoltre liberava anche i varchi per le entrate in spiaggia dove dagli stessi defluiscono le acque piovane. Dopo questi venivano incaricati gli addetti comunali per la pulizia ultima a mezzo pala e carriola scaricandovi i materiali proprio all’ingresso dei varchi otturandoli e non facendo più defluire le acque piovane ed inondando la Via danneggiando le attività commerciali. Credo che a questo punto debba intervenire qualcuno”.

Così l’esercente Antonio Favaloro su fb , titolare di un bar pasticceria proprio di fronte all’ “acqua planning”della marina Garibaldi.