Acqua: avviata discussione in Consiglio, Casilli chiede chiarimenti su ex Eas

consiglio comunaleLipari- Ripreso con dodici consiglieri in aula, dopo la sospensione di 10 minuti, il Consiglio comunale. Chiarite le incomprensioni tra Lauria e Profilio, è stato trattata la questione idrica con tutti i suoi problemi. Ma per consentire all’assessore Orto, presente in aula, di poter fornire risposte esaustive con il supporto dell’ufficio , l’argomento su proposta dei consiglieri Bruno e Portelli è stato rinviato a giorno 15 alle 10,00. La discussione , comunque è stata avviata e si sono registrati degli interessanti interventi.

Antonio Casilli, ad esempio, ha evidenziato i contenuti di un articolo de l’Espresso sull’acqua che arriva anche alle Eolie dal

il consigliere Antonio Casilli
Antonio Casilli

napoletano quando neanche le basi Nato la vogliono. Ma il consigliere indipendente ha chiesto anche chiarimenti in merito ad una nota inviata dalle quattro amministrazioni eoliane all’ufficio isole minori della Regione in merito alla presenza, ritenuta indispensabile, di un ex Eas al Comune di Lipari. ” Come mai – ha chiesto di sapere- possiamo contare su questa figura ma non  abbiamo ancora al Comune la mappatura delle linee cedute dall’Eas ?

Giuseppe Finocchiaro, neo consigliere MpA
Giuseppe Finocchiaro,

Giuseppe Finocchiaro, sempre per l’opposizione, si è invece soffermato su tre fattori:   la salute pubblica per la quale occorre subito chiarezza, l’erogazione insufficiente e il servizio autobotte che viene espletato quotidianamente per tutte le utenze non collegate e occasionalmente per quelle collegate ma che ne hanno bisogno. ” Un servizio- ha fatto presente- dal lunedì al venerdì,  di fatto in orari d’ufficio. Ma abbiamo le emergenze e vorrei capire a chi dobbiamo rivolgerci specie nel fine settimana perché non tutti hanno santi in paradiso e il numero dell’Assessore” . Finocchiaro ha chiesto che il servizio venga  svolto anche il sabato e la domenica , con costi non a carico dell’utenza ma di chi crea il disservizio viste le continue emergenze.