Pesca tonno rosso e cicirello, soddisfazione Federcoopesca dopo Consiglio Regionale

Palermo – 1/3/2018 – Si è riunito a Palermo, su sollecitazione di Federcoopesca ed UGL Sicilia, il Consiglio Regionale della Pesca.

All’ordine del giorno alcuni tra i temi che negli ultimi tempi maggiormente hanno preoccupato le nostre marinerie, cominciando dalla campagna di pesca 2018 del Tonno Rosso per finire alla cosiddette “pesche speciali” (in particolare la pesca del Cicirello e del Rossetto).

A proposito della campagna di pesca del Tonno Rosso, la Giunta di Governo ha affidato all’Assessore Edy Bandiera l’incarico di mettersi in contatto con il Ministro Martina affinché le regole per la suddivisione dell’incremento delle quote siano basate su premesse diverse da quelle paventate dallo stesso Ministero e che – se possibile – possano invece essere più aderenti alle richieste formulate dalla base in molti incontri territoriali.

Federcoopesca e UGL chiedono in particolare che il 60% sia destinato alla pesca accidentale; che il 20% sia distribuito in parti uguali ai palangari assegnatari di quote e che il restante 20% venga assegnato agli altri sistemi. E che – in sottordine – l’incremento delle quote sia suddiviso come il collegato agricolo, purtroppo non approvato, e che comunque non siano penalizzanti per la piccola pesca.

L’Assessore ha  riferito di aver già contattato il Ministro, paventando – se le legittime richieste della nostra Regione non venissero accolte – l’impugnativa da parte della Regione stessa del Decreto Ministeriale di prossima emanazione.

Per quanto attiene le “pesche speciali”, l’Assessore Bandiera ha riferito che una volta espletate le regolari procedure di pubblicità del Decreto emanato dalla Regione per l’individuazione di un Istituto di Ricerca, provvederà ad emanare entro il Decreto che consentirà l’avvio della la pesca sperimentale di Cicirello e Rossetto.

“Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato Nino Accetta, Presidente di Federcoopesca Sicilia, a conclusione dell’incontro – degli impegni assunti dall’Assessore Bandiera e dalla Giunta di Governo Siciliana e del fattivo interesse dimostrato nei confronti della categoria”.

 

 

 

Share