Verde pubblico in adozione

di Daniele Corrieri

peter-pan160Da settimane gira per gli uffici comunali competenti un documento o la circolare europea che prevede come affidare il verde pubblico in adozione ad associazioni o imprese come avviene da anni in molti comuni italiano che dispongono di un relativo regolamento . In sostanza, previa richiesta all’ente, soggetti pubblici o privati, onlus ecc. possono curare, a proprie spese, angoli di verde pubblico sul territorio con tanto di riconoscimento da parte del Comune.

Ora capisco che la burocrazia non ha mai fine, ma quel che non capisco è perché, anche su tali iniziative, debba occorrere , e si debba perdere tempo per un parere politico così scontato. O si deve pensare sempre male ?

Mi auguro che chi di competenza, a cominciare dall’assessore competente, si metta in moto e renda al più presto operativa questa proposta parcheggiata negli uffici .

Riusciranno i nostri eroi a far tutto entro fine marzo?

Io dico di no… forse neanche per fine settembre…a meno che qualche consigliere dal pollice verde faccia il suo…