Tarnav main sponsor di MareFestival: intervista ad Anselmo Taranto

l'Ad di Compagnia delle Isole, Anselmo Taranto
Anselmo Taranto, general manager Tarnav

Fondata nel 1993 dal comandante Bartolo Taranto, la Tarnav è oggi un’azienda che ha dimostrato di sapersi imporre nel settore della navigazione e del turismo con coraggio e scelte innovative, proponendo i servizi “Minicrociere Isole Eolie”, “Eolian Shuttle”, “Nebrodi Shuttle”. Ma Tarnav rappresenta un punto di riferimento anche sulla terra ferma: da sempre l’azienda dà un supporto prezioso alle iniziative culturali del territorio, allo scopo di promuoverne l’immagine turistica. Come ha fatto con MareFestival– Premio Troisi 2016, festival di cinema, musica, cultura e moda giunto alla V edizione e diretto dal giornalista Massimiliano Cavaleri. Abbiamo incontrato il general manager di Tarnav Anselmo Taranto, che in qualità di MainSponsor sarà ospite, insieme con autorità e partner della kermesse, martedì 19 luglio nella conferenza stampa della mattina, che si terrà proprio a bordo di una delle navi Tarnav, ormeggiata nel porto di Milazzo.

Negli ultimi anni Milazzo ha cambiato la sua immagine: da “porta delle Isole Eolie” a città strategica per il turismo nell’area metropolitana del messinese. Qual è il suo punto di vista?

Ritengo che Milazzo non abbia nulla da invidiare a località magari più famose nei circuiti turistici, come Taormina. Negli ultimi anni si sta facendo tanto per la promozione e in questo le aziende del territorio fanno del loro meglio per supportare la città. Tarnav sostiene diverse iniziative e oggi siamo felici di essere anche al fianco di un evento di rilievo nazionale come MareFestival, che quest’anno sbarca a Milazzo. Sarà come rivivere gli anni in cui la nostra città ospitò il prestigioso Premio Regia Televisiva o altre importanti manifestazioni.

Tarnav ha sempre puntato molto sulle Eolie, patrimonio Unesco: quali sono i vostri prossimi progetti e obiettivi?

I nostri progetti sono pensati per creare e incentivare servizi per il turismo; per i turisti che raggiungono le Eolie ma anche per coloro che scelgono Milazzo e i dintorni. Sono molti i progetti in cantiere, fra gli altri anche quello di fornire servizi legati al trasporto passeggeri non solo da Milazzo alle Eolie. Ma in questo momento, come può immaginare siamo concentrati su questa stagione che già sta dando molte soddisfazioni.

Quali sono i “numeri” di Tarnav: quante crociere e quanti passeggeri visitano le Eolie ogni anno grazie alle vostre navi? Quanto è utile la destagionalizzazione?

Per questa stagione è ancora presto tirare somme. Comunque ogni anno Tarnav porta alle Eolie oltre 100.000 passeggeri che grazie alla meticolosa programmazione delle nostre minicrociere, popolano le Isole Eolie per alcune ore, creando economia (ristorazione, gadget, musei, ecc). Allungare la stagione è possibile, certo. Noi ad esempio viaggiamo da marzo a fine ottobre; 7 mesi di lavoro che sono il risultato di altri mesi di lavoro di preparazione, programmazione e partecipazione a fiere internazionali.

Uno dei servizi offerti da Tarnav è “Eolian Shuttle”, transfer dagli aeroporti siciliani, di Reggio Calabria e da alcune città: come funziona?

eolian-shuttle260E’ un servizio che potremmo definire ‘su misura’, nato per rispondere alle esigenze personali dei viaggiatori. Con Eolian Shuttle si possono raggiungere o lasciare le Eolie e Milazzo dall’aeroporto di Catania, da Messina, Palermo, Reggio Calabria, e ancora Taormina, Giardini-Naxos e Portorosa. Il valore di questo servizio esclusivo è nella combinazione tra gli spostamenti terra-mare: chi vorrà fare una vacanza alle Eolie non dovrà più preoccuparsi di come raggiungerle, perché questo sistema di transfer permette ai passeggeri di scegliere l’orario del trasferimento, in coincidenza con gli altri mezzi di trasporto.

#marefestival #premiotroisi #tarnav #eolianshuttle #milazzo #salina

(ARTICOLO PUBBLI-REDAZIONALE A CURA DI MAREFESTIVAL E TARNAV)

Bozza automatica 101
Annuncio creato il 5 Marzo 2021 18:01
"Lipari Differenzia" : parte il nuovo calendario di conferimento rifiuti ed il nuovo metodo di raccolta Porta a Porta 7