Sidoti su aumento IVA nave rifiuti e costi sede Ato

Riceviamo da Angelo Sidoti e pubblichiamo

angelosidotiDopo una breve pausa riprendiamo con l’analisi sulle partecipate del Comune di Lipari. Oggi iniziamo con l’unico bilancio disponibile Eolie per l’Ambiente S.r.l. in liquidazione che chiude il 2013 con un utile di Euro 12.060. Difatti la società dopo la perdita registrata lo scorso anno di Euro (253.590), ripianata con fondi di riserva ricavati da utili maturati negli anni precedenti, riprende a “lucrare o creare reddito con la gestione di un pubblico servizio”, senza alcun beneficio per noi contribuenti.

Come sapete la suddetta società svolge la propria attività nel settore della raccolta unitaria ed integrata dei rifiuti.

La prima questione che mi preme evidenziare a voi amici lettori è quanto riportato nella prima pagina della nota al bilancio del 31.12.2013

“Si fa inoltre rilevare che a seguito della modifica dell’art.8 bis del DPR 633/72, sul trasporto rifiuti a mezzo nave è dovuta l’IVA. Pertanto, la Società Green Fleet ha provveduto ad emettere note di variazione IVA per gli anni 2012-2013. La Società procederà all’emissione delle variazioni IVA a carico dei Comuni entro la fine del mese di Maggio 2014.”

Mi viene spontaneo porgere alcune domande: ma i diversi Comuni avevano previsto questa maggiore uscita nei propri bilanci? Assisteremo al riconoscimento di un ulteriore debito fuori bilancio? Ed in questa ultima ipotesi di che importo stiamo parlando?

Ipotizziamo che il costo per noleggio sia pari a quanto evidenziato tra i ricavi dall’ATO nell’anno 2012-2013 ovvero circa 5 mln di Euro…. Quindi stiamo parlando di 1mln di Euro? Spero proprio di NO.

Sempre sul tema pongo ancora qualche domanda: ma questa ipotesi era riportata nel bando di gara, era menzionata nel capitolato di appalto, in ultimo nei suddetti documenti si parlava di noleggio o di trasporto?

I soci Comuni presenti comunque in assemblea non hanno fatto alcun rilievo su questo punto anzi hanno approvato senza riserva alcuna il bilancio al 31.12.2013 e quindi implicitamente hanno accettato tale appostazione.

Altra piccola nota: Il costo del personale nell’ultimo triennio si è incrementato di 70 mila euro:

Anno 2011 Euro 159.812

Anno 2012 Euro 178.592

Anno 2013 Euro 234.777

Ultima osservazione: visto che siamo in tempo di spending review come mai la struttura dell’ATO non viene trasferita in Piazza Mazzini anziché lasciarla in Via Madre Florenza Profilio? Mi auguro che non paghiamo affitto per quei locali. In bilancio rilevo costi per godimento di beni di terzi per circa 20 mila euro. Spero che si riferisca ad altro.

Sollecito qualche amico consigliere a chiedere lumi al Sindaco, come anche spiegazioni sul livello di informativa scarno utilizzato quest’anno nella redazione del bilancio dove ad esempio manca l’indicazione della % di differenziata registrata lo scorso 2013. Nel 2012 i rappresentanti dell’ATO dichiaravano “in particolare non si riesce a far decollare la raccolta differenziata che da alcuni anni si attesta a circa il 15%…..”. Aggiungo,  forse!!!

Appuntamento alla prossima puntata con Lipari Porto Spa….