Sidoti e la trasparenza che lascia a desiderare

Riceviamo da Angelo Sidoti e pubblichiamo

angelo sidotiSiamo alle solite : si approvano i rendiconti del nostro Comune ma gli allegati al documento contabile, almeno in questo momento, non vengono resi pubblici in forma completa. E’ inutile ripeterci su affermazioni già rese note in precedenza. La trasparenza per l’amministrazione Giorgianni e’ una norma trascurata. Fino ad oggi nonostante vi siano precisi obblighi di legge sono state rese pubbliche solo alcune informazioni del bilancio consuntivo del 2012 mentre del preventivo 2013 poco e niente (documento che a breve verra’ posto in discussione in Consiglio Comunale).

Non parliamo poi delle partecipate questione sempre top secret!! Ma lasciamo perdere questo argomento su cui a breve ritorneremo.

Insomma anziché trovare catalogati i documenti nelle diverse voci che compongo l’informativa “amministrazione trasparente”, Noi comuni cittadini siamo costretti a vagare nell’archivio dell’albo pretorio per ricercare documenti d’interesse.

Esempio delibera di Giunta del 24/02/2014 n. 27 oggetto: approvazione schema bilancio annuale di previsione per l’anno 2013 con allegati??:

– schema relazione previsionale e programmatica per il triennio 2013/2015 (non si trova allegato)

– schema bilancio pluriennale di previsione per il triennio 2013/2015 (non si trova allegato)

– prospetto relativo ai proventi delle sanzioni amministrative per violazione alle norme del codice della strada e del regolamento di attuazione (esiste in allegato).

Qualcuno dirà: “fino a quando non verra’ acquisito il parere del Revisore Unico sul bilancio di previsione e di conseguenza inoltrato il fascicolo al Consiglio Comunale non pubblichiamo i documenti”. Si ma allora perché citare documenti in allegato nella delibera di Giunta se poi materialmente non vengono resi pubblici? Secondo Voi non e’ un controsenso?

Non ci resta che avere pazienza…

Guardiamo pero’ l’unico documento allegato:

“prospetto relativo ai proventi delle sanzioni amministrative per violazione alle norme del codice della strada e del regolamento di attuazione”

Poniamo in evidenza alcuni valori:

Entrate previste per anno 140.000 per questa tipologia di sanzioni di cui il 50% Euro 70.000 da destinare nel primo anno 2013 (già spesi ritengo) a:

Spese miglioramento della circolazione e segnaletica stradale Euro 5.000

Spese miglioramento della circolazione Euro 7.000

Acquisti di beni di consumo polizia municipale Euro 12.000

Prestazioni di servizio polizia municipale Euro 20.000

Acquisto automezzi, macchine e attrezzature Euro 15.000 (anche negli anni successivi 2014 Euro 15.000 e 2015 altri Euro 15.000)

Spese per fornitura vestiario al personale Euro 10.000

Interventi per la sicurezza stradale degli utenti deboli (bambini,anziani, disabili) SOLO Euro 1.000 per il 2013 e nel 2014 Euro 2.000 e nel 2015 Euro 2.000.

Vi indico anche il link così potete vedere voi stessi nel dettaglio il piano spese:

http://88.53.185.155/lipari/mc/mc_attachment.php?x=456ccec9ad19dfe541a9ee5ce0e599dd&mc=10122

Vi trovate d’accordo sulla ripartizione di questi valori?!!