Scuola: Recco incontra Stromboli

recco stromboli

Si sono salutati con un grande e corale “Ciaooo” appena si sono visti nello schermo, due realtà diverse , gli alunni della 4D della scuola primaria di Recco sono 27 e vivono in una cittadina vicino la grande Genova, i 10 alunni della pluriclasse 4/5 della scuola Primaria di Stromboli,invece, vivono alle pendici di un vulcano attivo.Tutto ciò ha destato molta curiosità nei piccoli studenti recchelini che , a vicenda , si sono formulati una batteria di domande per conoscere la loro realtà scolastica, i luoghi in cui vivono, le tradizioni e la cultura. Naturalmente ha incuriosito parecchio la scuola sotto il vulcano e le domande da parte dei bambini di Recco erano interminabili:”Avete paura di vivere sotto un vulcano attivo? Andate in cima alla montagna? Cosa provate quando c’è un eruzione?”. Ha stupito la naturalezza degli alunni strombolani che hanno risposto :” a Stromboli si vive bene e non abbiamo paura.

E’ stata un esperienza entusiasmante che ha siglato un amicizia lunga 1100 km ma, accorciata dalla tecnologia che ha aperto le finestre su realtà scolastiche diverse nel nostro paese.

Il progetto della videoconferenza rientra nel percorso didattico previsto dalla progettazione annuale e da un Unità d’Apprendimento interdisciplinare realizzata dalle ins. Mariangela Pastore ed Erika Verdina che, ha approfondito l’argomento sui vulcani ed i terremoti. Il legame dell’ins. Pastore con le isole Eolie ha permesso i contatti con l’Istituto Comprensivo di Lipari 1 e la collaborazione dell’insegnante di Stromboli, Angela Sidoti.

Il fascino dell’isola emerso, anche, dai racconti meticolosi dei bambini della scuola locale su “Iddu”e la sua popolarità, ha colpito i piccoli alunni di Recco che vorrebbero conoscere i loro coetanei e organizzare un viaggio verso le Eolie.E’ stata una bellissima esperienza di amicizia che avrà di sicuro un seguito.