Scivola in una scarpata, turista francese soccorsa nella Riserva di Salina

COMUNICATO

soccorso fossa 1Disavventura a lieto fine per una coppia di turisti francesi in escursione nel verde della Riserva Naturale “ Le Montagne delle Felci e dei Porri” sull’isola di Salina.

Mentre percorreva in compagnia del marito il sentiero che collega Val di Chiesa, frazione del Comune di Leni, alla sommità del Monte Fossa delle Felci, la signora I.R.F. di 68 anni, scivolava in una scarpata molto scoscesa ( 5 metri di dislivello) e difficile da raggiungere dal sentiero stesso.

La macchina dei soccorsi si metteva in moto immediatamente. Allertati dalla struttura ricettiva che ospitava i coniugi transalpini, convergevano tempestivamente sul luogo dell’incidente il Soprintendente Elio Benenati, comandante delle Guardie della Riserva, i carabinieri della Stazione di Salina guidati, nell’occasione, dal Maresciallo Auricchio, il Comandante Marco Miuccio della Guardia Costiera di Salina ed i sanitari del locale 118 con il dott. Cacciola e gli operatori De Mariano e Ambriano.

A Salina giungevano dalla vicina Lipari anche i Vigili del Fuoco per dare supporto ai soccorritori.

Benenati, il primo a percorrere l’impervia scarpata in soccorso della sfortunata signora francese, constatava subito la difficoltà dell’intervento, dovuta tanto alle caratteristiche morfologiche del luogo quanto alle precarie condizioni fisiche della donna che presentava una copiosa perdita di sangue dalla bocca.

soccorso fossa 2

Da qui la decisione presa di concerto con il personale sanitario del 118 di allertare un elicottero dei Vigili del Fuoco di base a Catania per eseguire al meglio le operazioni di soccorso.

Messa in sicurezza e ben imbracata in una barella, la turista francese veniva quindi sollevata dalla scarpata in cui era scivolata, imbarcata sul mezzo aereo e trasportata all’elipista di Malfa dove pronto ad attenderla si trovava un elicottero del 118 per il trasporto d’urgenza in ospedale a Messina. Le delicate operazioni di soccorso si sono compiute nell’arco di circa 5 ore.

I primi referti prodotti dai medici del 118 di Salina parlano di un trauma facciale con sospetta frattura del setto nasale e contusione della scatola omerale.

vigili fuoco elicottero

 

 

 

 

 

 

elisoccorso1