Sauerborn: verso concertazione per gestione sito Unesco

Incontro alla Regione

Io, cittadino Unesco – Comunicato

INCONTRO CON ASSESSORATO REGIONALE AL TURISMO

Roberto Sauerborn
Roberto Sauerborn

La nostra petizione (http://firmiamo.it/unesco-eolie-rischio-cancellazione) sul rischio cancellazione delle Eolie dalla WHL, giunta ad oltre 6100 firme, è arrivata sul tavolo del presidente della Regione Sicilia, On. Rosario Crocetta che, al fine di approfondire le problematiche ivi richiamate, ha investito l’assessore regionale al Turismo per incontrarci e dare avvio ad un percorso di condivisione democratica sulle scelte che per le Eolie si dovranno adottare.

Così, si è tenuto un interessante incontro con l’Ufficio di Gabinetto dell’Assessore Stancheris, durante il quale, la nostra portavoce, dott.ssa Patrizia Biagi, ha rappresentato il rischio di cancellazione delle Eolie dalla WHL e di cosa, a nostro avviso, sia necessario fare per evitare tale rischio.

Si è parlato di gestione dei siti UNESCO e dell’opportunità o meno di pensare ad un altro ulteriore organismo destinato al governo delle aree rientranti all’interno del riconoscimento o se, a nostro avvio più opportuno, pensare ad un attività di promozione del “brand” UNESCO a favore dei territori che possono fregiarsi di un tale riconoscimento e utilizzando, invece, per la gestione organismi già esistenti e operanti sui territori anche oltre le solite associazioni ambientaliste.

Il tema non è stato esaurito e nei prossimi giorni si tornerà a parlarne anche allargando il tavolo del dibattito, che a nostro avviso, deve essere a regia del Presidente della Regione, a tutti i soggetti interessati come da noi richiesto in special maniera all’assessorato Regionale ai BBCC a cui rinnoveremo la richiesta dato il recente cambio di vertice.

Potrebbe essere questa l’occasione per costituire un tavolo unico di concertazione e decisione per salvare le Eolie dal rischio cancellazione e dare, cosa più importante, ai territori tutti della Sicilia riconosciuti nella WHL un unica modalità operativa.

Arch. Roberto Sauerborn