Sanità Fp Cgil Sicilia: 118 a rischio dopo il fallimento del piano industriale

amb“Il fallimento del piano industriale dell’ex assessore alla Salute Massimo Russo mette a repentaglio il futuro dei lavoratori del 118 e il funzionamento stesso del servizio”. Lo dicono in una nota il segretario generale di Fp Cgil Sicilia, Michele Palazzotto e Caterina Tusa della segreteria regionale.

“Non vorremmo – aggiungono – che, come sembra, per fare quadrare conti fatti male si intervenga penalizzando ancora una volta i lavoratori con contratti di solidarietà e politiche di demansionamento e salvaguardando, invece, chi ha portato avanti un piano industriale dai contenuti velleitari”.

Secondo Fp Cgil Sicilia chiede al governo “un confronto immediato per definire un nuovo piano industriale. I lavoratori del 118, infatti, sono stati tratti in inganno con la promessa di un lavoro a tempo pieno ed indeterminato in cambio della rinuncia a circa 80 milioni di euro e la sicura collocazione di tutto il personale anche mediante riqualificazione in operatori socio sanitari (Oss) da assumere nel servizio sanitario regionale e l’impiego in servizi extra 118″.