Sanità: Bobo Craxi risponde all’appello di Corrieri

elipista osp

Riceviamo da Daniele Corrieri di Controcorrente eoliana e pubblichiamo

Questa sera ho avuto un contatto con il Dott. Bobo Craxi che successivamente ha fatto un intervento con un post su questo gruppo; lo stesso si rende disponibile a fare un documento da far arrivare sul tavolo del Governo Nazionale, con lui primo firmatario.

Con l’occasione lo invito ad estendere ai vari politici nazionali l’invito a firmare il documento : al Senatore Giorgio Napolitano, all’ Onorevole Giovanna Melandri , all’Onorevole Luca Barbareschi.

Il documento da firmare sarà corredato da giusta relazione già in possesso del dott. Bobo Craxi con richiesta al Governo Nazionale di ridarci il diritto alla Salute con Deroga Ministeriale per l’apertura del punto Nascita e la messa in sicurezza dell’Ospedale di Lipari e di tutte le altre Isole Minori, tra questi e in particolar modo anche di Pantelleria e Capri.

Ringrazio il Dott. Bobo Craxi a nome di tutti gli Eoliani per l’interessamento e la solidarietà e disponibilità data ai cittadini eoliani e siamo certi che a missione compiuta ci darà buone notizie.

Ecco intervento:

Bobo Craxi

” Cari amici, seguo con simpatia e con preoccupazione l’evoluzione della questione che investe l’arcipelago delle Eolie circa il mantenimento del livello minimo e necessario dei servizi pubblici di assistenza al cittadino.

Esso dovrebbe essere salvaguardato per principio dallo Stato trattandosi di comuni che si trovano in una condizione particolarmente disagiata.

Penso che la popolazione dovrebbe richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica nazionale e suggerisco che la popolazione si appelli alle personalità nazionali, Capo dello Stato Emerito in testa, affinché vengano Mantenuti in vita e resi più efficienti i vostri presidi sanitari come é giusto e legittimo che sia.

Per quello che posso, contate su di me, le mie radici messinesi rendono morale prima ancora che politico esprimermi in difesa di una causa giusta come questa”.