Salina Festival : apertura con omaggio a Joseph Beuys e con l’energia dei Mefisto Brass

“…noi piantiamo gli alberi, e gli alberi piantano noi, poichè apparteniamo l’uno all’altro e dobbiamo esistere insieme”: queste parole di Joseph Beuys hanno riecheggiato nella piccola area attrezzata del laghetto di Lingua, dove è stato piantato un carrubo, nel primo giorno della XV edizione del Salina Festival diretto da Massimo Cavallaro, che quest’anno si svolge dal 25 al 28 luglio.

L’omaggio a questo grande artista che ha coniato il termine di “scultura sociale” è stato il primo degli Enzimi, di quei catalizzatori di energia culturale capaci di stimolare i processi mentali e spirituali che sono il filo conduttore di questa edizione.

Alla posa del carrubbo hanno partecipato anche le istituzioni locali, con il sindaco di Santa Marina Salina Domenico Arabia, l’assessore al turismo e agli spettacoli Giuseppe De Fina, il presidente del consiglio Susanna Rando, Elio Beninati capo servizio di sorveglianza della riserva orientata “Le montagne delle Felci dei Porri di Salina”, e il vicesindaco di Malfa Giuseppe Siracusano, che hanno sposato il progetto del Parco Acustico per “stimolare” la capacità di ascolto di turisti e abitanti di Salina, in un connubio con la natura di questa meravigliosa isola.

Grande energia captata e restituita al pubblico presente dai musicisti della Mefisto Brass, una street band che ha coinvolto gli ospiti dell’isola e i suoi abitanti in un festoso ballo nella piazzetta di Lingua, grazie a un sound techno con incursioni in atmosfere balkan, swing e hip-hop.

Musica protagonista anche stasera 26 luglio alle ore 22.00 nella piazza di Malfa, con una esibizione del pluripremiato chitarrista e compositore Antonio Forcione che ha collaborato con musicisti del calibro di Charlie Haden, Diego El Cigala, Trilok Gurtu, Bireli Lagrene, Angelique kidjo, Sarah Jane Morris e che vanta l’apertura dei concerti di John Scofield, Phil Collins, Zucchero, Van Morrison per citarne alcuni.

A fine concerto il pubblico potrà assistere alla proiezione di “Trova”, documentario musicale di Antonio Forcione in cui il chitarrista racconta la sua esperienza a contatto della ricca realtà musicale cubana. E’ possibile seguire passo passo gli eventi della XV edizione attraverso i nostri canali social : https://www.facebook.com/SalinaFestival e https://www.instagram.com/salinafestival/