Sabbie nere, il geologo Russo: materiale scavo probabilmente compatibile

il geologo Nico Russo
il geologo Nico Russo

Vulcano- ” La sabbia degli scavi per le opere di realizzazione del depuratore e del dissalatore probabilmente è compatibile con quella delle spiagge nere perchè è della stessa origine”. Questa la significativa dichiarazione del geologo Nico Russo, supporto al Rup (  responsabile unico del procedimento) nell’ambito dei lavori per le due strutture nell’isola. ” Il deposito o la distribuzione della sabbia proveniente dagli scavi avverrebbe a costo zero ma i quantitativi non basterebbero, comunque, per completare l’intervento di ripascimento necessario”.

In ogni caso si tratta , inevitabilmente, del primo passo. Recuperare, cioè, una risorsa che altrimenti andrebbe persa per portarsi avanti con i lavori che dovrebbero essere completati con dei progetti finanziabili. Il sindaco Marco Giorgianni ha , infatti, dichiarato al Giornale di Lipari , per averlo appreso alla Regione, che i due elaborati esistenti, il cui recupero è stato caldeggiato anche dai due ex assessori regionali all’ambiente giunti a Vulcano per il problema,  sono inutili. sabbie nere

Il progetto Pelle , realizzato per la Provincia Regionale di Messina agli inizi degli anni ’90, è stato infatti ritenuto invasivo mentre il progetto commissionato dall’amministrazione Bruno all’ing. Nino Sutera è solo di massima è quindi non finanziabile. Il primo cittadino avrebbe però già convocato l’ing. Sutera, visto l’elaborato esistente, per valutare il da farsi .